Aste vs NFT: Chi riuscirà a dominare il mercato nel prossimo futuro? Christie’s e Sotheby’s giocheranno un ruolo fondamentale nell’adozione dell’arte NFT

Il 2021 è stato un anno pazzesco per l’ecosistema NFT, specialmente nel mondo dell’arte. Uno dei principali catalizzatori è stata l’asta della NFT “Everydays: the First 5000 Days” di Beeple, venduta per 69 milioni di dollari da Christie’s lo scorso marzo.

D’altra parte, a luglio, l’Institute of Contemporary Art, Miami (ICA Miami), ha acquisito attraverso una donazione di Eduardo Burillo CryptoPunks, l’NFT # 5293, secondo Resnicow and Associates. Ma fino ad ora c’è stata più adozione di NFT nelle case d’asta come Sotheby’s e Christie’s piuttosto che nei musei.

I musei e le case d’asta sono in ritardo rispetto agli NFT?

Oltre all’ICA Miami che ha ottenuto un NFT, solo pochi altri musei, come il British Museum di Londra e l’Hermitage Museum di San Pietroburgo, sono stati coinvolti in questo mondo, secondo la rivista d’arte Apollo.

Secondo TNW, alcuni degli ostacoli che i musei hanno quando vengono coinvolti nel mondo NFT sono: che gli NFT sono collegati alle criptovalute che comportano incertezze normative e volatilità; e il fatto che una NFT possa essere un bene produttivo di reddito per un museo potrebbe comportare diversi problemi, come la limitazione dell’accesso del pubblico alla collezione, il corretto reinvestimento del reddito ricevuto e la possibilità che una collezione NFT sia trattata come un bene finanziario invece di arte per la visualizzazione.

Sotheby’s e Christie’s stanno cambiando il mondo dell’arte

Al giorno d’oggi, il modo in cui vendiamo le opere d’arte sta cambiando e Sotheby’s e Christie’s stanno prendendo le redini affinché ciò accada.

Novembre è stato un mese molto importante per il mondo NFT. La scorsa settimana, secondo il sito web di Christie’s, hanno collaborato con OpenSea per realizzare la prima asta su catena chiamata “Christie’s X OpenSea“, la mostra sarà disponibile per il pubblico di OpenSea e l’offerta sarà aperta dal 4 al 7 dicembre.

“La mia speranza è che questo sia l’inizio di una nuova era per le vendite NFT da Christie’s, in cui la straordinaria tecnologia può essere utilizzata al massimo del suo potenziale e facilitare l’inserimento di collezionisti d’arte contemporanea ancora più tradizionali su Web3”

Ha dichiarato Noah Christie’s , responsabile delle vendite digitali e online. Inoltre, Sotheby’s ha accettato le offerte di Ethereum (ETH) durante l’asta di due dipinti di Banksy. Ma uno dei più importanti coinvolgimenti di Sotheby’s nell’ecosistema NFT è stato costruire una replica della loro casa d’aste londinese in una posizione privilegiata nel metaverso di Decentraland dove è possibile accedere alla loro galleria da qualsiasi parte del mondo come indicato di seguito.

L’industria dell’arte sta diventando digitale. Finora, musei e case d’asta hanno adottato un approccio diverso con l’ecosistema NFT. Con queste nuove tendenze del metaverso, l’industria dell’arte potrebbe continuare a cambiare. Un museo come il Louvre farà un passo avanti ed entrerà in un metaverso come fece Sotheby’s? È difficile da prevedere, ma bisogna ricordare che i musei d’arte spiegano la storia attraverso l’arte e gli NFT faranno sicuramente parte della nostra storia.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!