Banxa è l’ultimo attore nel mondo cripto a licenziare alcuni dipendenti a causa del mercato ribassista, il suo team si ridurrà da 250 a 150 persone

L’operatore australiano di criptovalute, Banxa, ritiene che il mercato ribassista in corso sarà presente per almeno un altro anno, motivo per cui la società ha deciso di licenziare quasi la metà dei suoi dipendenti.

Spinta dal mercato rialzista delle criptovalute nel 2021, Banxa ha registrato progressi significativi e ha ampliato il suo team a 250 persone. Si estendeva anche al di fuori dell’Australia poiché alcuni dei suoi dipendenti hanno sede in Indonesia. Tuttavia, a causa dei recenti movimenti ribassisti del mercato, Banxa ha dovuto introdurre alcune misure di riduzione dei costi, come l’annullamento di eventi e la riduzione della forza lavoro totale a 150 persone.

A seguito dei cambiamenti, la società concentrerà le sue operazioni sui mercati australiano e filippino. Vale la pena notare che anche l’amministratore delegato europeo, Jan Lorenc, lascerà l’azienda, il che significa che le ambizioni di Banxa di espandersi nel Vecchio Continente saranno per ora interrotte.

In un’e-mail indirizzata ai dipendenti, il CEO Holger Arians ha spiegato che l’organizzazione deve intraprendere “azioni decisive per ridurre i costi ora, altrimenti la nostra azienda non sarà in grado di avere successo a lungo termine”.

“Anche se abbiamo apportato una serie di tagli al budget, i costi dei nostri dipendenti rimangono troppo alti per poter continuare a operare nella nostra struttura attuale… speravamo di apportare modifiche graduali all’attività di Banxa, ma le condizioni macro hanno accelerato la nostra tempistica”

Twitter Crypto-Blog.IT

Nonostante i cambiamenti, Arians crede ancora che la sua azienda exchange possa emergere come un importante attore infrastrutturale nell’universo Web3. A suo avviso, l’inverno delle criptovalute molto probabilmente continuerà per un altro anno, mentre gli Stati Uniti potrebbero entrare in recessione.

I principali partecipanti allo spazio delle criptovalute, inclusi Gemini, Coinbase e Bybit, hanno anche ridotto i membri del loro personale. L’exchange gestito dai gemelli miliardari Cameron e Tyler Winklevoss ha dichiarato che si separerà dal 10% del suo staff.

Coinbase ha annunciato che licenzierà il 18% della sua forza lavoro totale (o 1.100 dipendenti), mentre Bybit non ha rivelato un numero esatto dei licenziamenti.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!