Bitcoin e buoni del Tesoro USA: BTC può riprendersi più velocemente delle materie prime, secondo il rapporto crittografico di Bloomberg Intelligence

L’ultimo rapporto sulle prospettive crittografiche di Bloomberg Intelligence ha affermato che Bitcoin (BTC) potrebbe iniziare ad avere un trand simile ai buoni del Tesoro statunitensi piuttosto che alle azioni azionarie nel frattempo che si riprende lentamente dal recente crollo del mercato.

Secondo il rapporto, il calo dei rendimenti obbligazionari rende molto probabile che Bitcoin, proprio come l’oro e le obbligazioni, possa aumentare con l’inizio della deflazione.

Le politiche monetarie della Federal Reserve durante questa crescita globale in declino e l’inasprimento dei mercati potrebbero aiutare a orientare Bitcoin verso un’inclinazione direzionale più simile ai buoni del Tesoro USA che alle azioni.

Il rapporto ha aggiunto che Bitcoin è stato uno degli asset con le migliori prestazioni sin dal suo lancio.

Bitcoin potrà essere considerato una riserva di valore

Il rapporto riconosce che Bitcoin ha il potenziale per diventare una riserva di valore. Ha sottolineato che l’attività sta già diventando un importante indicatore di rischio e, con il tempo, potrebbe passare a una riserva di valore.

“Il potenziale di Bitcoin per diventare una garanzia digitale in un mondo che va in quella direzione è esemplificato nei fine settimana: non smette mai di fare trading e non è un progetto o una responsabilità di nessuno”

Inoltre, gli analisti ritengono che Bitcoin abbia maggiori possibilità di recuperare più velocemente delle materie prime quando il mercato alla fine si riprenderà. Il rapporto ha identificato la disparità tra azioni e criptovalute e cosa significa per le performance future.

Ha affermato che, nonostante il Bloomberg Galaxy Crypto Index (BGCI) abbia una correzione del 70% quest’anno, ha comunque sovraperformato il NASDAQ 100 di circa 2,5 volte, un’altra prova che l’industria delle criptovalute ha sovraperformato altri asset.

Prezzo BTC 1M

Crescita delle stablecoin

La crescita delle stablecoin è un segno importante dell’utilizzo delle criptovalute. Tra agosto 2018, quando è stato lanciato BCGI, le stablecoin su CoinMarketCap sono cresciute di valore da $ 300 milioni a $ 150 miliardi.

La migrazione della maggior parte del valore delle criptovalute in dollari è un segno di resistenza, simile al modo in cui i futures nel mercato finanziario sono una potente opzione per mitigare i rischi.

Le perdite registrate nel mercato ribassista delle criptovalute del 2022 non sono nulla in confronto a circa 25 trilioni di dollari cancellati dai titoli tecnologici a livello globale. Secondo il rapporto, il declino rispecchia i primi giorni di Internet e il periodo evolutivo dal 2000 al 2002.

Twitter Crypto-Blog.IT

Ethereum

Su Ethereum (ETH), Bloomberg Intelligence ha scritto che la transizione dell’asset in una rete proof-of-stake potrebbe renderlo un asset globale di livello istituzionale.

Il rapporto affermava che l’attività potrebbe essere valutata in modo errato poiché parametri chiave come utenti attivi, indirizzi di saldo diversi da zero e transazioni hanno sovraperformato l’ultimo mercato ribassista.

“Il successo di Ethereum sarà basato sulla sua utilità per impegnarsi in attività economiche e sociali. DeFi, stablecoin, NFT sono emersi come i primi casi d’uso dei contratti intelligenti (primitive) che stanno guidando la domanda di blockspace”

Prezzo ETH 1M

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!