La neonata Cardano DeFi Alliance intende standardizzare le pratiche e dare improntanti strumenti agli sviluppatori della finanza decentralizzata

In linea con le pratiche di standardizzazione per l’emergente ecosistema Cardano DeFi, la Cardano DeFi Alliance (CDA) offre una struttura per gli sviluppatori di protocolli per lavorare insieme su questioni critiche e sviluppo strategico. Annunciato per la prima volta a metà dicembre, il CDA si propone di promuovere i vantaggi della blockchain Cardano al fine di stabilire gli standard del settore DeFi.

“La missione principale del CDA è fornire collaborazione tra i principali protocolli DeFi, fornire librerie open source, creare le migliori pratiche e innovare all’interno dell’ecosistema Cardano DeFi”

La strutturazione formale dell’ecosistema DeFi di Cardano sembra un passo nella giusta direzione per quanto riguarda lo sviluppo collaborativo. Ma, i critici sostengono che quindici settimane da quando sono stati lanciati i contratti intelligenti di Alonzo, non esiste ancora un ecosistema dApp.

Cos’è l’Alleanza Cardano DeFi?

Il CDA comprende sviluppatori DeFi, fornitori di infrastrutture e ingegneri Plutus, l’obbiettivo è quello di “comunicare, educare e innovare attraverso questa organizzazione“. Parte della loro visione è condividere informazioni e soluzioni. Inoltre, per stabilire una piattaforma per le opinioni da ascoltare e discutere nello spirito della “competitività cooperativa”.

“I membri si impegnano a partecipare al CDA con uno spirito di apertura, collaborazione e competitività cooperativa”.

A tal fine, il CDA incoraggia tutti i progetti Cardano DeFi a registrarsi. Come si suol dire, ogni voce dovrebbe essere ascoltata, inoltre c’è l’ulteriore vantaggio della forza nei numeri.

L’elefante nella stanza

Al momento, l’ecosistema Cardano manca di dApp utilizzabili, il che a sua volta annulla il punto di un’organizzazione collaborativa. Sebbene questa critica sia stata esaltata da quando Alonzo è stato pubblicato a settembre, il CEO di Input Output (IO) Charles Hoskinson continua ad assicurare agli utenti che le cose stanno prendendo forma.

All’inizio di questa settimana, Hoskinson ha affrontato direttamente il discorso sull’ecosistema Cardano come “tutte bugie” durante un live streaming.

“In realtà è il contrario, in realtà c’è un enorme ecosistema DeFi che sta iniziando a presentarsi”

Con ciò, indirizza gli spettatori del live streaming al sito Web cardanocube.io, che mostra una mappa interattiva dell’ecosistema. Qui, numerosi progetti sono classificati per DEX, portafogli, prestito e prestito, marketplace, DeFi, infrastruttura, launchpad, comunità, monete meme, stablecoin, oracolo, identità, pagamento, social, dati, gioco d’azzardo, gioco e NFT.

Hoskinson aggiunge di essere a conoscenza di 127 diversi progetti che intendono o stanno attivamente costruendo sulla blockchain di Cardano al momento. Per quanto riguarda le dApp utilizzabili pubblicamente, il capo dell’IO ha affermato che i DEX dovrebbero essere lanciati nelle prossime settimane e l’ecosistema si riempirà.

Stando così le cose, il ruolo del CDA è più critico che mai. Hoskinson ha menzionato l’incontro con l’organizzazione ad un certo punto all’inizio del nuovo anno. Ha detto che è interessato a sentire cosa ha da dire il CDA sui modi per migliorare la piattaforma tramite le proposte di miglioramento Cardano (CIP), di cui attualmente ci sono 30 in fase di discussione.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!