La CBDC Bank of England propone l’utilizzo di banche al dettaglio e fornitori di servizi di pagamento privati come “interfaccia” per la sterlina digitale

Il vice governatore della Banca d’Inghilterra (BoE), Jon Cunliffe, ha affermato che la sterlina digitale basata su blockchain funzionerebbe probabilmente come uno strumento gestito dall’account a livello commerciale, anziché come valuta diretta per gli utenti al dettaglio, ha riferito Bloomberg News. Cunliffe, incaricato di supervisionare il progetto CBDC del Regno Unito, ha detto a un panel che i responsabili politici stanno valutando i modi per rendere la sterlina digitale “migliore per i consumatori nelle transazioni online”.

Ha espresso preoccupazione per il fatto che i criminali possano sfruttare un modello di vendita al dettaglio diretto all’utente in stile cinese per riciclaggio di denaro e altre attività illegali.

“Penso che sia molto improbabile che qualcuno di noi emetta un CBDC al dettaglio come strumento al portatore.Probabilmente sarebbe una qualche forma di strumento basato sull’account”

Ci sono molte domande senza risposta sui CBDC

Nel dicembre 2021, Francisco Uría, Global Head of Banking and Capital Markets di KPMG, ha affermato che le banche centrali non hanno altra scelta che rispondere alla minaccia delle criptovalute emettendo CBDC. Uría ha evidenziato l’incapacità di gestire la stabilità finanziaria e la perdita di sovranità come le minacce poste dalle criptovalute private. A quel tempo, solo sette paesi gestivano un programma e sedici avevano piloti attivi. Ha concluso che lo sviluppo diffuso delle CBDC “non è una conclusione scontata”.

Avanti veloce fino ad ora, il tracker CBDC del Consiglio Atlantico mostra che dieci paesi gestiscono un programma e quindici hanno piloti attivi, suggerendo una generale riluttanza tra le banche centrali a impegnarsi nell’idea. Uría ha evidenziato diverse aree di preoccupazione, tra cui la portata degli attacchi informatici e l’impatto sui settori delle banche al dettaglio e dei fornitori di servizi di pagamento.

A un livello più macro, l’implementazione di una CBDC potrebbe potenzialmente innescare enormi ramificazioni sui meccanismi di prestito, investimento e flusso di capitale di un paese.

Twitter Crypto-Blog.IT

La sterlina digitale deve essere amministrata da fornitori di servizi di pagamento privati

Nonostante le preoccupazioni, la BoE sta esplorando i modi migliori per utilizzare una sterlina digitale in un ambiente online. Un modello vedrebbe la BoE creare l’infrastruttura, ma il frontend sarebbe amministrato da “fornitori di servizi di pagamento del settore privato”.

“Produrremo l’asset e le rotaie. Ma l’interfaccia con il pubblico verrebbe effettivamente eseguita da fornitori di servizi di pagamento del settore privato”

Un tale sistema affronta direttamente il punto di Uría sulle implicazioni di una CBDC sui servizi bancari al dettaglio e sui fornitori di servizi di pagamento. Tuttavia, Cunliffe ha affermato che questo modello non è scolpito nella pietra e un’alternativa sarebbe che le banche al dettaglio tokenizzino e che la BoE sostenga quei token “uno per uno”. La BoE prevede di pubblicare un documento di consultazione alla fine di quest’anno sul potenziale impatto di una CBDC sul settore bancario al dettaglio.

Per quanto riguarda quando verrà lanciata la sterlina digitale, Cuncliffe ha risposto dicendo che probabilmente tra cinque o più anni.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!