Il CEO di CoinFlex, Mark Lamb, ha rivelato che l’exchang è in trattative con diversi fondi di investimento per acquistare il suo nuovo token Recovery Value USD “rvUSD”

È improbabile che l’exchange di criptovalute CoinFlex ripristinerà i servizi di prelievo sulla sua piattaforma, come promesso lunedì scroso dal CEO Mark Lamb. Parlando con CNBC, Lamb ha chiarito che la società ha bisogno di più tempo per risolvere la crisi di liquidità derivante da un patrimonio netto negativo di $ 47 milioni di un cliente: Roger Ver.

“Avremo bisogno di più tempo. Ed è improbabile che i prelievi vengano riabilitati domani”

Il 23 giugno, CoinFlex ha sospeso i prelievi e il trading di FLEX Coin, adducendo condizioni di mercato estreme e incertezza che coinvolge una controparte. In un blog, Lamb aveva menzionato il 30 giugno come data stimata per il ripristino dei prelievi.

Recupero del token del valore “rvUSD”

Come riportato da Crypto-Blog.IT, In un aggiornamento del 27 giugno, Lamb ha elaborato i problemi che l’exchange stava affrontando e le misure intraprese per affrontarli.

Senza nominare nessuno, ha detto che il conto di un cliente a lungo termine è andato in equity negativo, causando l’interruzione dei prelievi da parte dello scambio. Poiché l’individuo aveva un conto di ricorso senza liquidazione, la società non poteva liquidare automaticamente la posizione.

“Come soluzione per riabilitare i prelievi, CoinFLEX ha in programma di monetizzare questa garanzia personale creando una passività corrispondente sotto forma di un token chiamato Recovery Value USD (“rvUSD”)”

Twitter Crypto-Blog.IT

Lamb vs Roger Ver

Fino a questa fase, l’entità dell’equità negativa o l’individuo che lo doveva non era nota. Il 28 giugno è scoppiato un battibecco tra il CEO di CoinFlex e la controparte, Roger Ver, su Twitter. È iniziato con un tweet di Ver che ha affermato:

“Recentemente si sono diffuse alcune voci secondo cui sono inadempiente su un debito con una controparte. Queste voci sono false. Non solo non ho un debito con questa controparte, ma questa controparte mi deve una notevole somma di denaro e attualmente sto cercando la restituzione dei miei fondi”

Il CEO di CoinFlex ha risposto con una serie di tweet in cui ha spiegato che il suo scambio aveva un contratto scritto con Roger Ver e gli è servito un avviso di inadempienza.

“Roger Ver deve a CoinFLEX $ 47 milioni di USDC. Abbiamo un contratto scritto con lui che lo obbliga a garantire personalmente qualsiasi equità negativa sul suo conto CoinFLEX e ad aumentare regolarmente il margine. È stato inadempiente di questo accordo e abbiamo notificato un avviso di inadempienza “

Concentrati sulla raccolta di fondi

Nell’intervista con la CNBC, Lamb ha chiarito che il suo obiettivo in questo momento è raccogliere fondi e ripristinare i prelievi.

“La buona notizia è che il numero di giocatori interessati a questa offerta di debito e a questa offerta di token è estremamente ben capitalizzato”

La nuova stablecoin di recupero rvUSD è disponibile per gli investitori ad alto reddito e con un patrimonio netto elevato di giurisdizioni non statunitensi e promette un tasso di interesse del 20%. Esprimendo fiducia che la ripresa accadrà, Lamb ha affermato che CoinFlex farà leva sul “recupero dei fondi da Ver più una commissione di finanziamento che gli è stata imposta” per pagare gli interessi su rvUSD.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!