Coinbase e le accuse di vendita dati: L’exchange di criptovalute americano ha confutato le accuse di vendita di dati riservati ad agenzie governative

Poco dopo che sono emerse accuse secondo cui Coinbase avrebbe venduto dati sensibili degli utenti all’Immigrazione e alle forze dell’ordine doganali, l’exchange li ha negati, rassicurando di aver sempre badato ai suoi utenti.

Citando i documenti contrattuali che aveva osservato, The Intercept ha riferito all’inizio di questa settimana di aver ottenuto la prova che Coinbase sta vendendo determinati dati all’ICE, consentendo così all’agenzia di tracciare e identificare gli utenti di criptovalute.

La copertura affermava che lo scambio aveva venduto “una singola licenza del software di analisi a ICE per $ 29.000, seguita da un acquisto di software del valore potenzialmente di $ 1,36 milioni il mese successivo”.
Fondata quasi due decenni fa, l’ICE è un’agenzia federale delle forze dell’ordine che opera sotto il Dipartimento per la sicurezza interna.

Secondo un altro documento condiviso dal direttore di Tech Inquiry, Jack Poulson, Coinbase ha concesso all’agenzia l’accesso a “una varietà di funzionalità forensi fornite tramite Coinbase Tracer (precedentemente noto come Coinbase Analytics).”

Il rapporto afferma inoltre che l’ICE ora ha la capacità di tracciare le transazioni effettuate attraverso alcune delle criptovalute più popolari, tra cui BTC, ETH e USDT, grazie a Coinbase Tracer.
In qualche modo prevedibile, l’exchange lo ha portato su Twitter per negare le accuse, affermando che la prima preoccupazione dell’azienda “è stata e sarà sempre fornire l’esperienza crittografica più sicura e protetta ai nostri utenti”.

I nostri strumenti Coinbase Tracer sono progettati per supportare la conformità e aiutare a indagare su crimini finanziari come riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo. Coinbase Tracer ricava le sue informazioni da fonti pubbliche e non utilizza i dati degli utenti di Coinbase. Mai!

Twitter Crypto-Blog.IT

Coinbase ha lottato negli ultimi mesi, registrando perdite per oltre $ 400 milioni nel primo trimestre del 2022. L’azienda ha dovuto licenziare quasi il 20% del suo personale a causa del crollo del mercato in corso e i prezzi delle sue azioni sono crollati a nuovi minimi.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!