Colombia e Crypto: Bancolombia e Gemini hanno collaborato per iniziare ad offrire servizi di crittografia nel Paese dalla prossima settimana

Le persone in Colombia avranno presto una nuova opzione per acquistare le loro criptovalute preferite utilizzando i loro conti bancari con la stessa facilità con cui acquistano qualsiasi altro prodotto. L’Exchange di criptovalute regolamentato dagli Stati Uniti Gemini ha annunciato di aver finalmente completato tutti i passaggi necessari per passare alla fase di implementazione di un progetto che consentirà ai colombiani di acquistare criptovalute con i fondi depositati sui loro conti Bancolombia.

Questa partnership è di grande importanza per lo sviluppo dell’industria locale delle criptovalute in quanto Bancolombia è la più grande banca del paese, con un patrimonio totale di 275,76 miliardi di dollari nel 2020 e oltre 16 milioni di utenti nello stesso anno.

Gemini e Bancolombia offriranno servizi crittografici in Colombia

Sebbene la mossa possa servire da rampa d’accesso senza attriti per milioni di colombiani per entrare nel mondo delle criptovalute, per ora il servizio sarà limitato a un numero limitato di utenti. Né Gemini né Bancolombia hanno specificato quante persone potranno beneficiare del servizio. Il progetto durerà un anno, a partire dal 14 dicembre 2021. Durante questo periodo, tutti gli utenti idonei potranno acquistare Bitcoin (BTC), Ether (ETH), Litecoin (LTC) e Bitcoin Cash (BCH) da Gemini utilizzando i propri conti Bancolombia.

Gemini gestirebbe i processi che coinvolgono le criptovalute e Bancolombia si occuperebbe di tutte le questioni relative al movimento di qualsiasi importo di pesos colombiani, la valuta ufficiale del paese. Il progetto viene eseguito all’interno della sandbox normativa che il paese sta attualmente implementando come un modo per stimolare l’innovazione nei servizi finanziari.

In una sandbox normativa, le autorità di regolamentazione del governo concedono determinati vantaggi alle startup che desiderano testare la fattibilità delle loro proposte ma non sono in grado di implementarle a causa di pesanti procedure burocratiche e possibili ostacoli legali. Cynthia Del Pozo, Principal, Strategy and Corporate Development di Gemini ha condiviso la sua eccitazione in un post sul blog ufficiale, osservando che l’industria blockchain delle criptovalute potrebbe aiutare con l’espansione di molte economie latinoamericane

Le criptovalute sono per natura senza confini e ci impegniamo ad espandere l’accesso alle criptovalute agli individui in tutto il mondo. Riteniamo che le criptovalute possano svolgere un ruolo importante nello sviluppo dell’America Latina poiché l’interesse per la blockchain e le tecnologie innovative prolifera in tutta la regione. Mentre continuiamo nella nostra missione di costruire il futuro della finanza, invitiamo le istituzioni di tutta l’America Latina che esplorano le opportunità nelle criptovalute a contattarci qui.

Le regolamentazioni normative

La sandbox normativa della Colombia è promossa dalla sovrintendenza finanziaria del paese con la collaborazione di altri organismi di regolamentazione. Sono 9 i progetti approvati per la realizzazione. Tuttavia, solo 2 sono in fase operativa: Gemini con Bancolombia e la startup di scambio e pagamento Bitpoint e MOVii. Altri progetti coinvolgono colossi come Binance e gli exchange latini Bitso e Buda.com.

Attualmente anche il Brasile e la Spagna hanno elaborato politiche simili a quella colombiana. La sandbox normativa del Brasile è focalizzata sulla promozione di sistemi di pagamento veloci ed efficienti, mentre la Spagna cerca di rafforzare i propri meccanismi di sicurezza e conformità.

Tuttavia, anche la Spagna sta lavorando per intensificare il suo gioco crittografico. La Banca centrale del paese sta dando la priorità alla progettazione e all’attuazione di una CBDC nel suo ultimo piano di sviluppo per il 2020-2024. Un po’ più lento della sua controparte brasiliana, che prevede di lanciare un proprio CBDC il prossimo anno.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!