La Colombia integra XRPL: il Paese ha implementato un sistema catastale digitalizzato in esecuzione sulla Blockchain di Ripple

La Columbia ha integrato un sistema di registro digitale delle lingue basato sulla blockchain XRPL di Ripple nella sua National Land Agency. La soluzione è stata realizzata in un anno dagli sforzi congiunti di Ripple e del suo partner Peersyst Technology con sede a Barcellona.

La soluzione consentirà di registrare le risorse digitali sulla Blockchain XRPL. Si stima che il sistema sia in grado di registrare più di 100.000 contratti nel prossimo futuro. Gli asset caricati verranno autenticati tramite un codice QR. La nuova soluzione mira a risolvere i problemi fondiari della contea e la conseguente scarsa fiducia nelle autorità.

Colombia XRP

Le criptovalute in Colombia

La Colombia è uno dei paesi con la più alta adozione di criptovalute. L’elevata inflazione nel paese è stata uno dei principali fattori che ha spinto i colombiani verso le criptovalute. Sulla base dei dati dell’aprile 2022, la Colombia è classificata come il 15° paese con l’inflazione più alta con un tasso di inflazione dell’8,01%. Gli utenti di criptovalute rappresentano il 6,14% dell’intera popolazione, pari a 3,1 milioni di colombiani.

Secondo il rapporto Global State of Crypto di Gemini del 2022, il 56% dei colombiani pensa che le criptovalute siano il futuro del denaro. Il paese ha anche una notevole quantità di investitori femminili nel mercato delle criptovalute. Un sondaggio di marzo 2022, d’altra parte, sottolinea che anche la Colombia ha un sentimento positivo nei confronti del metaverso. Dal punto di vista normativo, la Colombia ha scambi di criptovalute che lavorano fianco a fianco con le banche. Il paese ha autorizzato alleanze tra banche e scambi di criptovalute nel febbraio 2021. Da allora sono state stabilite più di 10 partnership, mentre nel paese è cresciuta anche una vasta rete di ATM Bitcoin.

Twitter Crypto-Blog.IT

Ripple

Mentre la maggior parte delle società di criptovalute ha difficoltà a causa delle condizioni di mercato, Ripple rimane un’eccezione. Agli albori del mercato ribassista, il CEO di Ripple Brad Garlinghouse ha parlato della tendenza dell’azienda a propendere maggiormente verso fusioni e acquisizioni. Garlinghouse ha detto che si aspettava che il mercato delle criptovalute si evolvesse verso fusioni e acquisizioni e che Ripple sarebbe stata dalla parte degli acquisti una volta fatto.

Sebbene la società non abbia ancora firmato un accordo di fusione e acquisizione, si è espansa in Canada. Ripple ha annunciato il suo nuovo ufficio a Toronto il 24 giugno. L’ufficio incentrato sull’ingegneria intende assumere 50 sviluppatori, nonostante la tendenza al licenziamento nello spazio crittografico. Il nuovo ufficio si concentrerà sullo sviluppo di soluzioni più innovative, come il sistema catastale della Colombia. Annunciando il lancio del nuovo ufficio, Garlinghouse ha dichiarato:

“Crypto e blockchain rappresentano un’incredibile opportunità per gli ingegneri di affrontare problemi difficili, con il potenziale per queste soluzioni di influenzare il movimento di valore in tutto il mondo”

Sebbene sia chiaro che Garlinghouse crede che l’inverno passerà, non ha esitato a ricordarlo anche ai suoi seguaci. Ha pubblicato un thread sul suo account Twitter il 14 giugno, dicendo:

“Giornate come oggi non sono mai quelle che speri di vedere. Ma, in quanto persona che ha subito diverse flessioni, rimane fermamente convinto che “anche questo passerà”

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!