Cross The Ages: l’innovativo progetto basato su Polygon vuole essere più di un semplice gioco del metaverso

Cross The Ages è un nuovo gioco del metaverse che verrà lanciato su Polygon il prossimo anno. Mentre questo segmento del settore ha guadagnato un’enorme popolarità quest’anno producendo centinaia di progetti in competizione per il mercato, Cross The Ages mira a posizionarsi in cima alla concorrenza. Creato da veterani dell’industria dei giochi, Cross The Ages vuole attirare sia la nuova generazione di giocatori che i Millenial nostalgici con un gusto consolidato per i giochi.

“Cross the Ages è nato dalla nostalgia, che fa parte del suo fascino. Il gioco attinge a ricordi collettivi di carte collezionabili da bambini o adolescenti. Questa esperienza unica è stata reinventata e resa applicabile ai tempi moderni”

Secondo i suoi sviluppatori, Cross The Ages è unico per la cultura che creerà. Lo spirito fondamentale del gioco, la letteratura su cui si basa e l’arte che lo caratterizza si uniscono per creare un ecosistema immersivo e legare insieme la comunità che si è radunata attorno ad esso.

Fantasy, fantascienza e NFT

Il principale punto di forza del gioco sono le storie su cui è basato. Gli sviluppatori e i designer lavorano fianco a fianco con gli scrittori, sette di loro per l’esattezza, che hanno creato un universo avvincente che combina elementi di fantasia e fantascienza per offrire un’esperienza di gioco unica. Le storie, tradotte in cinque lingue diverse, sono confezionate come fantasy, ma offrono situazioni del mondo reale progettate per costringere i giocatori a vedere il mondo attraverso una lente diversa.

Cross The Ages è un universo in cui sia la magia che la tecnologia regnano sovrane, una proposta unica destinata ad attirare vari tipi di giocatori nell’ecosistema. Sami Chlagou, CEO e co-fondatore di Cross The Ages, ha affermato di aver tratto ispirazione dai giochi classici, sia digitali che analogici, quando ha ideato la trama del gioco.

L’esperienza di gioco si basa sulla raccolta di carte attraverso strategie. I giocatori possono coniare le proprie carte e scommettere su carte specifiche che acquisiscono per ottenere guadagni 10x e persino 20x.

A mantenere i giocatori impegnati nell’ecosistema Cross The Ages sono i designer. Secondo Chlagou, ci sono oltre 100 diversi artisti coinvolti nella progettazione dell’artwork sia per i libri che accompagneranno i giochi che per il gioco stesso. In un recente panel con il CEO di Sandbox, ha affermato che gli artisti che lavorano su Cross The Ages hanno tutti esperienza nella creazione di ecosistemi immersivi: un numero significativo di loro ha lavorato su Game of Thrones, Marvel Universe, DC Comics, League of Legends , il franchise di Resident Evil e persino Matrix.

I designer completano il lavoro svolto dagli scrittori. Il gioco si basa su una moltitudine di storie diverse, tutte liberamente leggibili e che consentono ai giocatori di comprendere il gioco più intimamente. I libri consentono inoltre a chiunque di accedere all’universo associato al gioco e forniscono agli utenti la possibilità di iniziare a collezionare carte. E sono queste carte che rappresentano il principale modello di business dietro Cross The Ages.

Oltre alle carte digitali centralizzate su dispositivi mobili, il gioco offre NFT proprietari e completamente protetti emessi sulla blockchain Polygon e tokenomics avanzati con funzionalità come lo staking di asset. I giocatori possono puntare le risorse che accumulano giocando per liquidità a lungo termine. Gli sviluppatori del gioco credono che questo tipo di relazione giocatore/gioco consentirà agli utenti di sentirsi più a proprio agio con la tecnologia blockchain.

Man mano che gli utenti si sentiranno più a loro agio in un ambiente metaverso basato su blockchain, avranno maggiori probabilità di vederne il valore, credono gli sviluppatori del gioco. Secondo Chlagou, questa è la cosa che è destinata a guidare l’adozione della tecnologia blockchain, introducendo il concetto attraverso esperienze di gioco immersive nel metaverso e incentivandolo con NFT.

“La nostra visione e il nostro scopo è creare un gioco che sia più di un semplice gioco. Il gioco è familiare a molti. Quello che sta facendo Cross the Ages è colmare il divario tra i giochi e le criptovalute. Stiamo cercando di destigmatizzare le criptovalute e il metaverso attraverso un mezzo ampiamente accettato”

Ciò che distinguerà Cross The Ages dagli altri giochi blockchain sul mercato è la sua bassa barriera all’ingresso. Il gioco è gratuito, consentendo agli utenti di godere delle funzionalità del gioco senza spendere nulla e coloro che desiderano utilizzare la funzionalità play-to-guadare del gioco sono in grado di farlo in modo relativamente economico.

A differenza di altri ambienti di gioco per guadagnare, che spesso richiedono agli utenti di possedere risorse crittografiche del valore di centinaia o addirittura migliaia di dollari, è possibile accedere a Cross The Ages per un minimo di $ 10 o $ 20.

Gli sviluppatori del gioco hanno tracciato una chiara road map che porterà il progetto nel 2024. La versione “giocabile” del gioco sarà rilasciata nell’aprile 2022. L’intera esperienza del metaverse con la piena funzionalità della piattaforma sarà disponibile entro il 2023.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!