CryptoCom si espande in Italia: L’OAM ha dato il consenso nell’offrire prodotti e servizi crypto ai clienti italiani

Il principale regolatore finanziario in Italia, Organismo Agenti e Mediatori (OAM), ha dato il via libera all’excahnge di risorse digitali CryptoCom per fornire una gamma di prodotti e servizi ai clienti italiani nel rispetto della legge nazionale.

Inoltre, la piattaforma di investimento tedesca, Trade Republic, ha anche ampliato la sua presenza nel paese dell’Europa meridionale, registrandosi lì come operatore di criptovaluta.

L’espansione in Italia

CryptoCom continua ad espandere la sua portata internazionale nonostante l’inverno delle criptovalute e le conseguenze negative. A causa del declino del mercato e del deflusso dell’interesse degli investitori, la società ha dovuto licenziare una fetta significativa della sua forza lavoro e non si sa se la follia dei licenziamenti continuerà nel prossimo futuro.

Tuttavia, l’ultima approvazione dei cani da guardia italiani potrebbe fungere da trampolino di lancio per l’azienda e stabilizzarne le fondamenta tremanti. Secondo un documento condiviso con Crypto-Blog.IT, Kris Marszalek, co-fondatore e CEO di CryptoCom, ha dichiarato:

“Siamo entusiasti di ricevere questa registrazione in Italia e di considerarla un importante passo avanti per CryptoCom. Ci impegniamo a costruire una crescita duratura nella regione e continueremo a lavorare con le autorità di regolamentazione per fornire un’ampia gamma di prodotti e servizi ai nostri stimati clienti”

Un’altra società che ha sentito “sì” dalle autorità di regolamentazione italiane è stata la società di investimento con sede a Berlino, Trade Republic. La società ha iniziato a fornire i suoi servizi nel paese lo scorso dicembre, mentre oggi (19 luglio) si è registrata come operatore di criptovaluta.

Fondata nel 2015, l’organizzazione ha oltre un milione di clienti. L’anno scorso, un round di finanziamento da 900 milioni di dollari ha portato la valutazione di Trade Republic a 5 miliardi di dollari. Oltre all’Italia, fornisce servizi di risorse digitali anche agli utenti in Spagna.

Twitter Crypto-Blog.IT

L’Italia ha accolto con favore anche Coinbase

Come riportato da Crypto-Blog.IT, all’inizio di questa settimana, il principale exchange di criptovalute americano, Coinbase, ha ottenuto una licenza dall’OAM per operare come fornitore di asset digitali in Italia. La società ha sottolineato di essere una delle poche entità a soddisfare i nuovi severi requisiti delle autorità di regolamentazione locali.

Tali obblighi includono il rispetto delle leggi antiriciclaggio. Nana Murugesan – Vice President of International and Business Development di Coinbase – ha commentato:

“L’ottenimento di questa approvazione normativa è una testimonianza della nostra stretta collaborazione e del positivo rapporto di lavoro con le autorità di regolamentazione finanziarie italiane”

La presenza consolidata in Italia rientra nella strategia di Coinbase di espandere le proprie attività in Europa. Francia, Spagna, Svizzera e Paesi Bassi sono alcune nazioni in cui l’azienda desidera ricevere l’approvazione normativa.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!