CryptoSlam mostra come Il settore NFT continua a peggiorare anche se i sostenitori affermano che i token non fungibili sono tutt’altro che morti

Le metriche di CryptoSlam, inclusi il volume delle vendite globali e il prezzo medio di vendita, mostrano che l’inverno delle criptovalute ha colpito duramente anche il settore NFT. I critici dell’arte NFT sostengono che il calo del prezzo e del volume degli scambi è atteso da tempo, specialmente per collezioni come Bored Ape Yacht Club e CryptoPunks, che sono considerate troppo care.

Le vendite degli NFT

Secondo CryptoSlam, le vendite globali giornaliere di NFT hanno raggiunto il picco di $ 637,9 milioni il 1 maggio, dopo un periodo relativamente piatto tra settembre 2021 e aprile 2022. Le vendite sono aumentate drasticamente dal picco, portando a un minimo giornaliero di $ 6,6 milioni il 2 luglio, che rappresenta un crollo del 99% dal picco al minimo.

Come previsto, anche il numero di acquirenti unici è diminuito, scendendo da un picco di 115.932 il 20 gennaio a soli 11.983 il 1 luglio, un calo del 90%.

Crypto NFT global sales

I dati mostrano che agosto 2021 è stato il mese migliore per le vendite, arrivando a $ 4,854 miliardi e un prezzo medio di vendita di $ 1.070. Il picco da inizio anno per le vendite mensili è paragonabile, con gennaio che ha portato $ 4,820 miliardi di vendite a un prezzo medio di $ 519.

Ma nel corso dell’anno si è verificata una notevole contrazione delle vendite. Le vendite totali sono state di 48,9 milioni di dollari durante la prima settimana di luglio, con vendite giornaliere medie di 9,78 milioni di dollari. Per fare un confronto, la vendita media giornaliera di gennaio è stata di $ 155,5 milioni.

Twitter Crypto-Blog.IT

Anche il prezzo medio di vendita è notevolmente diminuito

Come accennato, agosto 2021 è stato il picco sia in termini di vendite mensili totali, 4,854 miliardi di dollari, sia di un prezzo medio di vendita di 1.070 dollari. Tuttavia, il prezzo medio di vendita di luglio è di soli $ 100, segnando un calo del 91% dal 1 gennaio. I dati di OpenSea confermano quanto sopra, con il volume degli scambi di giugno che scende al minimo di 12 mesi. Simile ai dati di CryptoSlam, l’analisi delle metriche di OpenSea mostra che anche il numero di utenti e il prezzo medio di vendita NFT sono in calo.

Gauthier Zuppinger, CEO dell’aggregatore di dati NFT Nonfungible, ha detto alla CNBC che, nonostante le metriche di tanking, crede ancora che ci sia un futuro per gli NFT, citando l’interesse aziendale come motivo.

“Siamo raggiunti ogni giorno da progetti promettenti, grandi aziende, gruppi bancari in tutto il mondo che stanno gradualmente entrando nello spazio NFT, quindi siamo abbastanza fiduciosi che lo spazio NFT non sia “morto”

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!