Il DFS “Dipartimento dei servizi finanziari” controllerà se le sanzioni finanziarie alla Russia vengano applicate adeguatamente tramite la tecnologia blockchain

Il Dipartimento dei servizi finanziari (DFS) utilizzerà la tecnologia di analisi blockchain per rafforzare l’applicazione delle sanzioni contro la Russia. In particolare, lo sforzo sarà quello di rilevare se i cittadini russi tentano di aggirare le sanzioni imposte.

La tecnologia Blockchain per aiutare a monitorare l’applicazione delle sanzioni

Il Dipartimento dei servizi finanziari sovrintende a numerosi programmi e iniziative chiave riguardanti il ​​settore monetario. Come risultato del crescente conflitto in Ucraina, amplierà i suoi sforzi anche nei confronti dei cittadini russi.

Secondo una recente dichiarazione, il DFS utilizzerà la tecnologia blockchain per monitorare se le sanzioni finanziarie applicate alla Russia vengono eseguite in modo appropriato. Osserverà anche se alcuni individui cercano una backdoor per evitare gli embarghi.

Adrienne Harris, Sovrintendente dell’agenzia, ha previsto che i cattivi attori cercheranno di eludere le sanzioni attraverso la trasmissione di valute digitali. Pertanto, “è fondamentale avere la capacità di monitorare le transazioni e l’esposizione in tempo reale”, ha sottolineato. Harris ha anche affermato che il DFS coordinerà le sue operazioni con le autorità di regolamentazione federali e statali. I loro sforzi congiunti devono “assicurare che tutto il peso del nostro regime normativo venga esercitato nella lotta per proteggere l’Ucraina”, ha concluso il dirigente.

A parlare della questione è stata anche Kathy Hochul Governatore dello Stato di New York. Il politico ha affermato che i newyorkesi stanno seguendo la situazione in Ucraina con “paura e interruzione e, in risposta, stiamo intraprendendo ulteriori azioni”. A suo avviso, le sanzioni contro la Russia sono un modo per destabilizzarla e gli Stati Uniti continueranno ad applicare tali sanzioni in risposta all ‘”attacco ingiustificato”.

Utilizzo della tecnologia Blockchain durante la crisi precedente

Prima del conflitto militare tra Russia e Ucraina, tutti gli occhi erano puntati sulla pandemia di COVID-19. E mentre il disastro sanitario si stava diffondendo rapidamente in tutto il mondo nel 2020 e nel 2021, le campagne di vaccinazione ne hanno ridotto l’impatto. Tuttavia, i cattivi attori hanno colto l’occasione per contrabbandare prodotti medici e compromettere il programma.

All’inizio di quest’anno, la società di servizi medici con sede in Asia Zuellig Pharma ha sviluppato una piattaforma blockchain per migliorare il suo servizio di tracciabilità dei vaccini e prevenire incidenti in questo campo. Una volta integrata la tecnologia, le informazioni sono diventate verificabili in tempo reale, hanno iniziato a offrire risultati immediati e non hanno richiesto un intermediario.

Daniel Laverick, vicepresidente di Zuellig Pharma, ha osservato che la tecnologia blockchain ha consentito agli utenti di verificare l’autenticità e il percorso dei vaccini:

“I pazienti possono scansionare la matrice di dati 2D sulla confezione del prodotto per verificare le informazioni chiave del prodotto come data di scadenza, temperatura e provenienza attraverso la sua app basata su blockchain”

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!