“Il fallimento di Celsius non è uno stravolgimento”, Il co-fondatore di Tezos crede che nel settore ci sono cose che semplicemente non hanno funzionato

Kathleen Breitman, co-fondatrice della blockchain decentralizzata di livello 1 Tezos, ha affermato che la dichiarazione di fallimento del travagliato prestatore di criptovalute Celsius Network non è sorprendente perché tali modelli di business non sono sostenibili a lungo termine.

Breitman: il fallimento di Celsius non sorprende

Ricordiamo che Celsius ha presentato istanza di protezione volontaria dal fallimento ai sensi del Capitolo 11 esattamente un mese dopo aver sospeso i prelievi e i rimborsi degli utenti a causa di una stretta di liquidità causata da condizioni di mercato estreme. Breitman in una recente intervista a Bloomberg ha dichiarato:

“Per quelli di noi che sono stati in questo settore per un po’ di tempo, non sorprende che qualcosa come Celsius fallisca perché l’economia ha leggi che trascendono la parola blockchain, contrariamente alle credenze popolari”

Secondo il co-fondatore di Tezos, alcuni eventi recenti nel settore delle criptovalute erano prevedibili, mentre altri erano meno prevedibili. Citando l’insolvenza di Three Arrows Capital, ha notato che quello che è successo al cripto hedge fund è stato estremamente negativo.

Twitter Crypto-Blog.IT

Effetto Domino di Terra

L’hedge fund era una delle più grandi società di venture capital (VC) nello spazio crittografico. La società ha sostenuto molte delle migliori startup e progetti blockchain, tra cui Ethereum, BlockFi, Polkadot, Solana e la famigerata Terra LUNA.

Three Arrows Capital (3AC) ha iniziato ad affrontare sfide finanziarie dopo il crollo catastrofico della blockchain di Terra a maggio. Il crollo ha creato una massiccia ondata di vendite sul mercato e i prezzi delle criptovalute sono crollati a nuovi minimi. In mezzo al bagno di sangue, l’hedge fund non è riuscito a soddisfare le richieste di margine da parte di prestatori di criptovalute, il che ha portato a una liquidazione forzata da BlockFi.

3AC deve ancora al broker di criptovalute Voyager Digital $ 640 milioni. Sebbene Voyager intenda perseguire il recupero dal VC, la società di intermediazione ha avviato un fallimento volontario ai sensi del Capitolo 11 dopo aver sospeso i prelievi.

I numeri non saliranno sempre

Mentre alcune società di criptovalute che affrontano crisi finanziarie stanno soffrendo per gli effetti del secondo e del terzo ordine del crollo di Terra, Breitman ritiene che si tratti di scosse da “cose che semplicemente non avrebbero funzionato”.

“Non puoi davvero creare un protocollo o un business sostenibile basato sulla teoria che i numeri aumenteranno sempre, che era il modello di rischio della maggior parte delle ruote in questo caso”

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!