La FCA (Financial Conduct Authority) ha allertato per anni gli investitori per stare alla larga sugli investimenti in cryptovalute in particolare in Bitcoin

Uno dei pochi regolatori finanziari che è stato coerente nel suo avvertimento sui pericoli dello spazio crittografico è il principale watchdog finanziario del Regno Unito, la Financial Conduct Authority (FCA). L’agenzia ha ripetutamente avvertito i cittadini di diffidare degli investimenti in criptovalute e talvolta dice a coloro che investono nello spazio di stare pronti a “perdere tutti i loro soldi”.

Tuttavia, uno sguardo superficiale agli avvisi di FCA nel corso degli anni dimostrerebbe che l’autorità di regolamentazione non ha protetto gli investitori dalla “perdita di denaro”; invece, gli avvertimenti sembrano impedire loro di “fare soldi”.

Avvisi FCA Bitcoin e come hanno influenzato i consumatori

Il primo avvertimento della FCA del Regno Unito su Bitcoin è arrivato nel dicembre 2017, quando l’ex capo dell’agenzia Andrew Bailey ha dichiarato:

“Se vuoi investire in Bitcoin, preparati a perdere tutti i tuoi soldi”

All’epoca, BTC veniva scambiato per circa $ 16.000, ma da allora il valore si è apprezzato e un tempo è stato scambiato fino a $ 69.000 prima di scendere al suo attuale prezzo di mercato di $ 39.176. Ciò significa che, nonostante la natura intrinseca della volatilità della moneta, l’avvertimento di FCA ha portato coloro che hanno ascoltato la chiamata a perdere un possibile guadagno del 137% sui loro investimenti se avessero comprato BTC.

L’agenzia ha rivisto il suo avvertimento nell’ottobre 2018, quando BTC  si scambiava a circa $ 6.000. Ciò significava che chiunque lo avesse acquistato avrebbe guadagnato oltre il 500% di rendimento in base al prezzo corrente. Un altro caso in cui la FCA potrebbe aver impedito ai consumatori di realizzare un enorme profitto su Bitcoin è stato nel marzo 2019, quando veniva scambiato vicino a $ 4.000.

Il direttore esecutivo della FCA Christopher Woolard ha affermato che i consumatori potrebbero non comprendere bene le criptovalute e ha aggiunto il solito ritornello secondo cui chiunque investa dovrebbe essere pronto a perdere i propri soldi.

Coloro che hanno ignorato quel consiglio e hanno acquistato BTC avrebbero realizzato rendimenti prossimi al 2000% se avessero venduto durante il picco di attività dell’asset.

La resilienza di Bitcoin

Sebbene gli avvertimenti di FCA fossero in buona fede, il regolatore non ha prestato attenzione alla natura quasi perfetta della moneta nel corso degli anni. A differenza di altre criptovalute, Bitcoin è completamente decentralizzato ed è una delle reti blockchain più sicure.

Questo è qualcosa che la FCA ha ignorato nei suoi studi, portando alla sua valutazione unilaterale dell’asset e alle previsioni semicorrette.

Tuttavia, l’autorità di regolamentazione non può essere criticata poiché stava svolgendo il suo lavoro di protezione dei consumatori poiché l’investimento nello spazio crittografico rimane ad altissimo rischio. Ma la paranoia generata dai suoi avvertimenti potrebbe aver fatto perdere a molti guadagni significativi.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!