FTX vuole salvare l’industria cripto: l’exchange vuole investire nell’ecosistema, pronti $ 2 miliardi in contanti!

FTX ha abbastanza contanti a disposizione per concludere un accordo da 2 miliardi di dollari, se necessario per aiutare a supportare l’industria delle criptovalute in tempi difficili, ha dichiarato il CEO Sam Bankman-Fried. SBF ha anche detto alla CNN che FTX è rimasto redditizio in tutto il mercato ribassista e dovrebbe continuare a farlo.

Per quanto riguarda il mercato ribassista che si sta verificando nel settore delle criptovalute:

“Quello che abbiamo visto finora potrebbe essere salutare, nella misura in cui quello che sta facendo è stanare parte della leva che doveva essere stanata, stanando alcuni dei giocatori che semplicemente non erano capitalizzati abbastanza bene”

Tuttavia, c’è stato un elemento di sorpresa da parte di SBF per la profondità a cui i prezzi sono scesi, dicendo: “è un po’ peggio di quanto mi sarei aspettato”, secondo il rapporto del 6 luglio di Reuters.

Il prossimo investimento per FTX

FTX vuole salvare l’industria cripto, SBF ha negato che stia esaminando le società di mining di Bitcoin poiché ritiene che non sia un settore che ha bisogno di supporto in questo momento poiché chiunque può entrare per riempire l’hashrate. Un criterio essenziale per FTX è la necessità di tutelare i clienti facilitando il credito aggiuntivo dovuto a posizioni over-leveraged. In risposta a una domanda sull’acquisizione di Robinhood da parte di FTX, SBF ha dichiarato:

“In questo mondo, non si puà mai escludere nulla”

Il CEO ha confermato la convinzione che potrebbe non farlo mai a buon mercato riguardo al forte calo del prezzo delle azioni di Robinhood. Al momento in cui scrivo, le azioni di Robinhood sono scambiate a soli $ 8,68, in calo da un massimo di $ 55. Tuttavia, ha affermato che al momento non ci sono discussioni attive. SBF ha anche smentito qualsiasi voce secondo cui FTX stesse cercando di acquisire Coinbase elogiando il lavoro svolto dal suo rivale e rappresentando un’opportunità di investimento potenzialmente interessante.

Per quanto riguarda le attività di prestito di FTX, SBF lo ha affermato

“Gli attori chiave a cui stiamo cercando di estendere il credito sono quelli che hanno costruito un buon business, i clienti che devono essere protetti e stiamo cercando di fermare la diffusione del contagio attraverso l’ecosistema”

Nell’intervista con Reuters, SBF ha messo un segno nel terreno, dichiarando che se tutto ciò che contava fosse un singolo evento, potremmo superare un paio di miliardi. Voyager, un recente investimento di SBF, ha presentato istanza di fallimento ai sensi del capitolo 11. Il CEO di FTX non ha commentato come ciò potrebbe influire sul contratto di credito che ha in essere. Voyager ha ancora accesso a un prestito di 125 milioni di dollari e 15.000 Bitcoin dopo aver prelevato 75 milioni di dollari nel primo mese.

Twitter Crypto-Blog.IT

FTX è ancora in positivo

A differenza di molti dei suoi concorrenti, SBF ha osservato:

“siamo stati redditizi per tutto il tempo e intendevamo rimanere redditizi”

In relazione al modo in cui FTX è riuscita a rimanere redditizia, SBF ha affermato che guardare alla spesa eccessiva per il marketing non è il problema principale. Per lui, l’area più critica in cui altri hanno fallito è l’organico, poiché ritiene che troppe aziende nel settore delle criptovalute abbiano sovradimensionato i propri team per facilitare una crescita elevata.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!