Goldman Sachs vuole acquistare Celsius: la banca sta cercando investitori per raccogliere i $ 2 miliardi per acquistare l’attività Celsius se dichiara fallimento a seguito di recenti problemi di liquidità

Goldman Sachs starebbe cercando investitori per formare un fondo web3 per acquistare la piattaforma Celsius. La banca di investimento multinazionale sta raccogliendo 2 miliardi di dollari da un’ampia gamma di fondi per sfruttare un potenziale sconto sulle criptovalute Celsius.

Se Celsius dovesse essere costretta a dichiarare bancarotta, potrebbe essere tenuta a vendere rapidamente i suoi beni per ripagare eventuali creditori. L’exchange sarebbe già stato avvisato di dichiarare bancarotta da Citigroup e Akin Group.

La notizia è stata inizialmente riportata da Coin Desk, che cita persone che hanno familiarità con la questione come fonte di informazioni. Secondo quanto riferito, lo scambio in difficoltà aveva oltre $ 11 miliardi di asset a maggio 2022, il che significa che se Goldman Sachs potesse acquistare tutti gli asset di Celsius, pagherebbe solo 20 centesimi per dollaro. Al momento non è noto se il gruppo stia cercando di assumere Celsius come impresa in attività o di spogliarsi e vendere i suoi asset.

Celsius ha anche ricevuto un’offerta non richiesta dallo scambio rivale Nexo il 12 giugno, che non è stata accettata. Tuttavia, Coin Desk ha riferito che Citigroup era stata coinvolta per valutare l’accordo. Nexo ha oltre 4 milioni di utenti rispetto agli 1,7 milioni di Celisus:

Nexo è in una solida posizione di liquidità e di capitale proprio per acquisire prontamente tutte le attività qualificanti rimanenti di Celsius, principalmente il loro portafoglio di prestiti garantiti

Twitter Crypto-Blog.IT

È probabile che la proposta di acquisto del “portafoglio di prestiti garantiti” di Celsius abbia un focus simile a qualsiasi potenziale offerta di Goldman Sachs. Gli investitori che attualmente non hanno accesso ai loro fondi tenuti in custodia presso Celsius potrebbero non essere entusiasti dell’approccio di Goldman Sach.

Al momento della dichiarazione di fallimento, verrebbe creato un programma che determina l’ordine in cui i creditori vengono rimborsati. Gli investitori sperano di essere pagati per primi, ma non ci sono garanzie.

Celsius ha assunto “avvocati ristrutturanti dello studio legale Akin Gump Strauss Hauer & Feld LLP per fornire consulenza su possibili soluzioni ai suoi crescenti problemi finanziari”. La mossa potrebbe segnare la fine di Celsius, che tace sulla questione dal 20 giugno. I servizi sono ancora non operativi, mentre il CEO dell’azienda ha rassicurato che il team sta “lavorando 24 ore su 24” per risolvere i problemi.

Pertanto, la gigantesca banca continua a scavare più a fondo nel settore delle criptovalute, dopo i colloqui con FTX per i servizi derivati, la garanzia di BTC per i prestiti garantiti da bitcoin e molti altri anni dopo averlo colpito.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!