il sondaggio condotto da Grayscale mostra che un investitore americano su quattro detiene bitcoin, mentre oltre il 50% è nuovo in questo mondo

Secondo uno studio condotto da Grayscale Investments, il più grande gestore di asset digitali del mondo, circa il 26% degli investitori americani possiede Bitcoin, ed il 55% degli HODLer è entrato nel mercato delle criptovalute negli ultimi 12 mesi.

Un americano su quattro  possiede BTC

Nonostante l’attuale calo del prezzo (subito recuperato) del bitcoin, la criptovaluta primaria ha avuto un anno di grande successo ed ha aumentato il suo valore in USD del 70% rispetto al primo giorno del 2021. Negli ultimi mesi, molti personaggi di spicco come Paul Tudor Jones, Barry Sternlicht, Orlando Bravo, la senatrice Cynthia Lummis, Francis Suarez (sindaco di Miami), Eric Adams (sindaco di New York) e altri hanno mostrato il loro sostegno.

Anche numerose istituzioni e grandi aziende hanno rivolto il proprio sguardo alla criptovaluta investendo in essa. MicroStrategy è l’esempio più brillante in quanto l’azienda coglie ogni opportunità per accumulare più bitcoin. Questi sviluppi potrebbero essere alcuni dei motivi per cui il 26% dei residenti negli Stati Uniti è attualmente HODLer di BTC, secondo l’ultima ricerca di Grayscale. Inoltre, quasi il 60% di tutti i partecipanti ha dichiarato di essere interessato agli investimenti in criptovalute, suggerendo che la percentuale potrebbe continuare ad aumentare.

La pandemia di COVID-19 e i successivi ostacoli finanziari, che ne sono seguiti, potrebbero essere un altro argomento per gli investitori per scambiare alcune delle loro valute legali con bitcoin. Pertanto, non c’è da meravigliarsi se il 55% degli attuali hodler BTC negli Stati Uniti è salito sul carro negli ultimi 12 mesi. Una percentuale simile ha ammesso di considerare il principale asset digitale come uno strumento di investimento di riserva di valore piuttosto che una valuta.

“I risultati del Bitcoin Investor Study del 2021 confermano che più investitori vedono un valore a lungo termine nell’aggiungere Bitcoin e valute digitali ai loro portafogli di investimento”

Ha affermato Michael Sonnenshein, CEO di Grayscale Investments. Le criptovalute sono di solito più attraenti per giovani e uomini. Tuttavia, le tendenze sembrano cambiare in quanto la percentuale di persone di età compresa tra 55 e 64 anni interessate a bitcoin è passata dal 30% nel 2020 al 46% nel 2021. Cresce anche l’entusiasmo tra le investitrici, dal 47% dello scorso anno al 53%. al giorno d’oggi.

Gli investitori BTC continueranno a moltiplicarsi?

La stampa di massa di dollari USA, tra le altre controverse politiche intraprese dal governo degli Stati Uniti, ha creato molti disordini monetari come l’aumento dell’inflazione. Attualmente, il suo tasso negli Stati Uniti è del 6,2% poiché il numero non era così alto dagli anni ’80. Di conseguenza, il potere d’acquisto del dollaro diminuisce e le persone cercheranno alternative come rifugio per i propri beni.

Secondo molti esperti, bitcoin potrebbe adattarsi bene a quel ruolo poiché ha una quantità finita di 21 milioni di monete mai esistite, il che lo rende una copertura contro l’inflazione.

Un’altra preoccupazione di fronte alla comunità cripto americana riguarda il fatto se le autorità statunitensi vieteranno il bitcoin e le monete alternative (come ha fatto la Cina all’inizio di quest’anno). Non molto tempo fa, tuttavia, la Federal Reserve e la SEC hanno dichiarato di non avere piani del genere, il che ha generato ulteriore entusiasmo tra gli investitori negli Stati Uniti.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!