Huobi vuole espandersi in USA: l’exchange afferma che la licenza fornirà una buona base per le sue attività legate alla valuta digitale negli Stati Uniti

Huobi ha dichiarato, che la sua controllata HBIT ha ricevuto una licenza dal Money Services Business Registration (MSB) dell’US Financial Crimes Enforcement Bureau (FinCEN) per operare nel paese. La licenza fornisce una buona base per le attività legate alla valuta digitale dello scambio negli Stati Uniti, secondo il comunicato stampa.

Le istituzioni finanziarie come gli exchange di criptovalute negli Stati Uniti hanno bisogno della licenza MSB per condurre cambi e trasferimenti di denaro nel paese. A parte questo, la licenza garantisce che i fornitori di servizi siano sicuri e conformi alle leggi del paese.

L’incursione americana di Huobi

Il primo tentativo di Huobi nel mercato statunitense si è concluso bruscamente nel 2018 perché non aveva un buon team di gestione.

A febbraio, il cofondatore dell’exchange Du Jun ha rivelato l’intenzione di rientrare nel mercato del paese come asset manager dopo essere stato costretto a chiudere i conti degli utenti della Cina continentale a causa delle richieste normative. Huobi ha scelto Singapore come nuova sede per la regione asiatica e prevede un’ulteriore espansione in Europa.

Twitter Crypto-Blog.IT

Le voci negative intorno a Huobi

Nel frattempo, si vocifera che Huobi stia pianificando di ridimensionare la propria forza lavoro durante la recessione del mercato. Il cripto-giornalista cinese Colin Wu ha affermato che la società voleva licenziare il 30% della sua forza lavoro.

l’exchange di criptovalute Huobi avvierà i licenziamenti, che possono superare il 30%. Il motivo principale è il forte calo delle entrate dopo la rimozione di tutti gli utenti cinesi. In precedenza, Bybit aveva anche annunciato un piano di licenziamento. pic.twitter.com/jbRG2Aew5G

— Wu Blockchain (@WuBlockchain) 28 giugno 2022

Le entrate dell’exchange sono state colpite a causa della chiusura delle operazioni in Cina e della perdita della licenza in Thailandia. Ci sono rapporti secondo cui il fondatore, Li Lin, vuole vendere la sua partecipazione nella società. Lin attualmente ha una partecipazione di oltre il 50% nella società di criptovalute.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!