Il Congresso deve agire al più preso sulle Crypto: Gli attuali problemi di insolvenza del settore hanno spinto il senatore Warren a chiedere una posizione più assertiva da parte delle autorità

La senatrice democratica Elizabeth Warren chiede al Congresso e alla SEC di assumere una posizione più assertiva nei confronti delle criptovalute, alla luce delle recenti insolvenze di alto profilo da parte di istituti di credito come Celsius, Vauld, Voyager e BlockFi.

Warren ha detto a Yahoo Finance lunedì che il Congresso deve agire, ma la SEC ha la responsabilità di usare le sue autorità per mettere in atto barriere e reprimere gli attori crittografici che infrangono le regole.

La senatrice del Massachusetts ha affermato di aver “suonato il campanello d’allarme sulle criptovalute” e raccomanda di applicare “regole più severe” al settore per garantire che i fondi dei clienti siano protetti. Ha aggiunto che “troppe società di criptovalute sono state in grado di truffare i clienti e lasciare gli investitori ordinari in mano mentre gli addetti ai lavori se la cavano con i loro soldi”.

I commenti di lunedì sono solo gli ultimi di quella che è diventata una posizione molto critica su tutto ciò che riguarda la blockchain e le criptovalute.

Twitter Crypto-Blog.IT

Warren ed i pensieri sul mining, DeFi e Bitcoin

Nel dicembre dello scorso anno, Warren ha scritto una severa lettera a Jeff Kirt, CEO della società mineraria di Bitcoin Greenidge, sollevando preoccupazioni per l’elevato consumo di energia e le emissioni di carbonio dell’operazione che, ha affermato, potrebbe danneggiare l’ambiente e aumentare i costi di elettricità per i normali consumatori.

Più tardi quel mese, parlando a una commissione del Senato per le banche, l’edilizia abitativa e gli affari urbani, Warren ha definito il settore della finanza decentralizzata (DeFi) in rapida crescita una delle parti più oscure delle criptovalute.

Ha spiegato che la DeFi è dove il regolamento è effettivamente assente e, non sorprende, è dove i truffatori, i cheat e i truffatori si mescolano tra investitori part-time e trader di criptovalute per la prima volta.

Nel maggio di quest’anno, Warren ha criticato il piano di Fidelity Investment di consentire ai clienti di allocare Bitcoin sui loro conti di risparmio pensionistico 401(k). Insieme alla senatrice democratica Tina Smith del Minnesota, Warren ha scritto una lettera al CEO di Fidelity Abigail Johnson indicando la volatilità delle criptovalute e chiedendole come Fidelity intende affrontare rischi significativi come frode, furto e perdita. I legislatori hanno anche affermato:

“La volatilità di Bitcoin è aggravata dalla sua suscettibilità ai capricci di una manciata di influencer”. Hanno individuato il CEO di Tesla Elon Musk, i cui “tweet da soli hanno portato a fluttuazioni del valore di Bitcoin fino all’8%”

“Siamo preoccupati che Fidelity si prenda questi rischi con milioni di risparmi pensionistici di americani”

Opponendosi a Warren, un gruppo di repubblicani ha redatto un disegno di legge più tardi quel mese per impedire al Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti di limitare il tipo di investimenti che i titolari di conti 401 (k) possono selezionare.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!