Il Senato di NY approva un disegno di legge per il minining di Bitcoin: Il disegno di legge, mira a tassare tutti i “centri minerari di criptovaluta”

.

Una lotta accesa sull’impronta di carbonio dei minatori di criptovalute è stata il fulcro della discussione di martedì scorso, dopo che i senatori dello stato di New York si sono mossi per impedire efficacemente le nuove operazioni di estrazione di Bitcoin di collegarsi direttamente alle centrali elettriche che emettono carbonio dello stato.

Il disegno di legge, che originariamente mirava a congelare tutti i “centri minerari di criptovaluta” a New York per un massimo di tre anni, si dirige all’Assemblea con un focus più su misura. Dunque solo le potenziali società minerarie su blockchain proof-of-work come Bitcoin ed Ethereum verrebbero bloccate. Almeno uno di questi impianti gestito da Greenidge Generation è online nello stato di New York, ma poiché è già in funzione, sembrerebbe essere esente dal disegno di legge.

I senatori hanno anche abbandonato una disposizione di scadenza di tre anni, ne hanno limitato la portata a nuovi progetti e operazioni esistenti che cercano di espandere il numero di piattaforme e hanno rafforzato le chiamate per documentare l’impronta ambientale dei minatori in tutto lo stato. Hanno cancellato qualsiasi menzione di “criptovaluta” dal conto finale.

Fonte: CoinDesk