IOHK annuncia il primo ponte blockchain per Cardano da Nervos: Il bridge ridurrà i costi di transazione tra le piattaforme e consentirà agli utenti di accedere alle funzionalità di entrambe le blockchain

.

Nervos, una blockchain pubblica con sede in Cina, e IOHK, una società di ingegneria blockchain globale e sviluppatori della blockchain Cardano, hanno annunciato oggi un “ponte” a catena incrociata per collegare le reti Cardano e Nervos.

Il “primo” ponte di Cardano

Questo è il primo ponte a catena incrociata di Cardano, che collega due ecosistemi per un valore di miliardi di dollari. Il ponte promuove l’obiettivo condiviso di Nervos e Cardano di trovare il “momento Bluetooth” del settore blockchain, in cui gli utenti hanno un’esperienza senza soluzione di continuità quando utilizzano le reti blockchain, indipendentemente dalla catena che stanno utilizzando. Il bridge consentirà agli utenti di effettuare transazioni intercambiabili con le valute native di Nervos e Cardano (rispettivamente CKB e ADA) e di creare i propri token su entrambe le blockchain, il che avviene attraverso una tecnica chiamata token wrapping.

Consentirà inoltre agli sviluppatori di entrambe le catene di accedere a servizi e funzionalità per espandere le loro applicazioni decentralizzate (dApp) e le basi di utenti.Con il bridge, gli sviluppatori che utilizzano la piattaforma Nervos avranno accesso alla soluzione token leader del settore di IOHK per Cardano, nonché alle app DeFi basate sullo smart contract “Plutus” e ad altre funzionalità implementate tramite sidechain e canali statali su Cardano.

Il bridge consente inoltre agli utenti di creare risorse che godono di tutti i vantaggi operativi della valuta nativa di Cardano, ADA, consentendo ai progetti di accedere ai livelli di velocità e sicurezza leader di mercato della blockchain, senza costi proibitivi.

L’ultima collaborazione

Questo è l’ultimo progetto di una collaborazione esistente tra Nervos e IOHK. I due ecosistemi blockchain pubblici hanno annunciato a dicembre che sarebbero coautori di documenti di ricerca sui miglioramenti al modello UTXO, futuri sviluppi open source ed esplorano la creazione di uno standard universale per il metodo contabile.

“Riteniamo che la tecnologia blockchain raggiungerà l’accettazione mainstream solo quando gli utenti finali non sono bloccati in una blockchain o uno standard, ma possono accedere senza problemi a valore e utilità, indipendentemente dalla blockchain che stanno utilizzando. Di conseguenza, ponti come questo sono una necessità assoluta per garantire agli utenti un’esperienza senza interruzioni”

Ha affermato Romain Pellerin, CTO di IOHK. Ha aggiunto:

“Collegando le nostre comunità e trovando nuovi modi innovativi per lavorare insieme, come abbiamo fatto con Nervos, possiamo garantire che la blockchain sia all’altezza delle sue promesse di creare un sistema operativo finanziario globale più equo ed efficiente”

Interoperabilità con Nervos

Per consentire l’interoperabilità all’interno della rete Nervos e un maggiore ecosistema blockchain, Nervos ha tre componenti principali, che insieme costituiscono il passaporto universale, la soluzione di interoperabilità di prossima generazione di Nervos. I componenti includono PW Core, un SDK leader di mercato che consente agli sviluppatori di creare applicazioni accessibili su tutte le catene; Layer compatibile con Polyjuice ed Ethereum che consente agli sviluppatori di spostare senza problemi contratti intelligenti da Ethereum a Nervos; e Force Bridge, un ponte senza fiducia che consente transazioni senza interruzioni tra Nervos e altre catene.

Force Bridge verrà utilizzato per connettersi a Cardano, consentendo agli utenti di eseguire transazioni cross-chain tra le reti utilizzando i loro portafogli esistenti. Mousebelt, un acceleratore blockchain a servizio completo, costruirà il ponte con il supporto finanziario sotto forma di una sovvenzione di Nervos. Il team di Cardano contribuirà con le proprie competenze e risorse per collegare Cardano al ponte. I lavori sono iniziati e il ponte dovrebbe essere completato nelle prossime sei settimane.

Fonte: CryptoSlate

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!