JPMorgan sta cercando professionisti di Bitcoin Ethereum e tecnologia Proof of Stake: Gli elenchi sulla ricerca di lavoro per JPM suggeriscono il nuovo orientamento dell’azienda

.

Nei mesi successivi al lancio del loro servizio blockchain commercializzato, JPMorgan Chase & Co. (JPM) sta assumendo talenti nel settore delle criptovalute e sta cercando conoscenze su Proof of Stake, Ethereum (ETH) e Bitcoin (BTC). JPM è una banca d’investimento statunitense e una holding di servizi finanziari che l’anno scorso ha cambiato idea sulle criptovalute, i loro ultimi annunci di ricerca del lavoro sollevano il sospetto che l’azienda stia sviluppando una piattaforma di risorse digitali.

Una piattaforma di “risorse digitali JPM”?

Nella sua ultima ondata di assunzioni, JPM sta anche cercando di ricoprire un ruolo di “Senior Blockchain Engineer, Executive Director“, rivolto a candidati che possiedono comprensione e conoscenza della piattaforma blockchain open source, Proof of Stake, ed esperienza con Ethereum, Bitcoin. Nel frattempo, Merchant Services, un’azienda globale di elaborazione dei pagamenti per JPMorgan, sta mettendo insieme un team per nuovi metodi di pagamento. I Merchant Services forniscono alle aziende pagamenti, frodi e sicurezza dei dati, autorizzando al contempo transazioni in più di 130 valute.

Il futuro vicepresidente del team dovrebbe seguire la strategia per stabilire le priorità, firmare le relazioni di terze parti a più alto impatto per consentire lo sviluppo di prodotto relativa ai nuovi metodi di pagamento (ad esempio Acquista ora, Paga dopo, Paga con, ecc.) e costruire una solida pipeline di potenziali opportunità di terze parti per supportare la mentalità dell’azienda: “qualsiasi tipo di pagamento, qualsiasi canale, ovunque e in qualsiasi momento“.

JPM e la blockchain

Nell’ottobre 2020 JPM ha lanciato la propria stablecoin, ancorata 1:1 al dollaro USA. La moneta JPM ha avuto il suo primo cliente commerciale quando la società ha lanciato il suo servizio blockchain, soprannominato Onyx. Nel frattempo, la loro Interbank Information Network, una rete peer-to-peer basata su blockchain che interagisce su Onyx è stata ribattezzata “Liink”.

Secondo il responsabile globale dei pagamenti all’ingrosso di JPM, Takis Georgakopoulos, i cinque anni trascorsi dall’azienda nell’unità blockchain Onyx, riflettono il loro impegno nei confronti della blockchain e di altre tecnologie innovative per rafforzare ed espandere la piattaforma di pagamenti all’ingrosso di J.P. Morgan. Da marzo di quest’anno, l’azienda sta assumendo attivamente talenti in tutto il mondo per la loro unità di progetti blockchain, con 34 posizioni aperte nella bacheca, tra le offerte di lavoro, sono richiesti i “Cryptocurrency Risk Managers”.

Fonte: CryptoSlate

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!