Lightning Speed: In che modo Taproot può aiutare il sempre più popolare Lightning Network?

Poco più di due mesi fa, l’aggiornamento tanto atteso, denominato Taproot è andato online. Quali vantaggi porta il più grande aggiornamento della rete Bitcoin di sempre? Come può aiutare il sempre più popolare Lightning Network?

In questo articolo cercheremo di fare chiarezza, partendo dall’aggiornamento di Taproot.

Che cos’è Taproot?

Taproot è una combinazione di tre Bitcoin Improvement Offering (BIP) che migliorano, in gergo tecnico l’infrastruttura di scripting: BIP340 – Schnorr, BIP341- Taproot e BIP342 – Tapscript. La chiave di Taproot che sblocca tutti gli altri è l’introduzione di Schnorr Signatures, consente l’aggregazione di chiavi e firme. Ciò significa che più parti sono in grado di combinare le proprie chiavi in ​​un’unica chiave pubblica, consentendo loro di firmare un singolo messaggio.

È importante sottolineare che Taproot non consentirà l’implementazione di contratti intelligenti come su Ethereum. Anche perché questi tipo di contratti non sono una priorità per la rete Bitcoin.

In che modo Taproot aiuta la rete Lightning?

Per una completa comprensione, ogni canale Lightning è composto da “2 di 2 multisig”. Ciò significa che abbiamo un primo vantaggio, ovvero quello di essere in grado di combinare più chiavi in ​​un’unica chiave pubblica è ciò comporta transazioni più leggere e quindi aperture di canali in Lightning più economici. Questo non è l’unico vantaggio, perché l’aggregazione delle firme offre anche una maggiore privacy poiché i suoi contenuti sono indistinguibili da una transazione a firma singola.

Per chiarire in che modo questo avvantaggia la privacy, citiamo la Binance Academy:

“Spendere Bitcoin utilizzando Taproot potrebbe rendere indistinguibile una transazione in un canale Lightning Network con una transazione peer-to-peer o un sofisticato contratto intelligente. Chiunque monitorasse una di queste transazioni non vedrebbe altro che una transazione peer-to-peer”

Canali di rete Lightning privati ​​e pubblici

Quale potrebbe essere il problema? La rete potrebbe non annunciare la creazione di canali privati. Quelli pubblici, invece:

Purtroppo, anche se nascondiamo le aperture dei canali sulla blockchain, le attuali specifiche del protocollo lightning richiedono che i nodi trasmettano i dettagli delle transazioni di finanziamento quando annunciano i loro canali. All’inizio potrebbe sembrare controintuitivo, ma è anche un modo elegante per impedire ai nodi di inviare spam alla rete con canali falsi.

Inoltre, dobbiamo tenere conto che la società di sorveglianza Chainalysis ha già annunciato un servizio relativo a Lightning Network. Dovremmo presumere che ci siano “nodi sybil che sorvegliano la rete“. E che “Con abbastanza nodi ostili” un cattivo attore potrebbe dipingere “un quadro abbastanza dettagliato del flusso di fondi”. Bene, Taproot ha una soluzione elegante per questo:

“L’introduzione da parte di Taproot delle firme Schnorr apre la strada a un tipo di contratto intelligente chiamato PTLC (Point Time Locked Contracts). I PTLC funzionano allo stesso modo degli HTLC consentendo ai nodi di identificare i pagamenti, ma i PTLC sono dotati di una comoda funzione di poter randomizzare il proprio identificatore con ogni hop, rendendo così impossibile per i nodi correlare il traffico dei nodi di invio e ricezione”

Ciò significa che Taproot è una porta che apre molte altre porte. È un nuovo toolkit con cui gli sviluppatori di tutto il mondo creeranno nuove funzionalità e miglioramenti. Come ogni evoluzione bisogna attendere. Ricorda cosa ha detto Marty Bent, “questi benefici non saranno immediati“,  anche perché la fase di Bitcoin abilitata per Taproot è appena iniziata!

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!