L’aggiornamento London ha attivato il meccanismo di burn per ridurre le tasse di transazioni di Ethereum

Ethereum è rimasta la principale blockchain nel 2021 da TVL (valore totale bloccato), ma la sua quota di mercato ha continuato ad erodersi, scendendo da quasi il 100% all’inizio dell’anno al 65%. Il suo problema principale è il PoW (Proof of Work Mechanism), che rende le transazioni lente e costose.

Gli sviluppatori di Ethereum si sono resi conto che i nuovi L1 stanno fornendo reti più veloci e convenienti e si sono spinti verso l’aggiornamento di Ethereum 2.0 con quattro hard fork nel 2021 in preparazione per la sostituzione di PoW con PoS (Proof of Stake).

  1. Aprile: aggiornamento di Berlino
  2. Agosto: aggiornamento di Londra
  3. Ottobre: aggiornamento della catena di segnali Altair
  4. Dicembre: aggiornamento del ghiacciaio Arrow

Dei quattro, l’aggiornamento di Londra ha ricevuto la maggiore attenzione, principalmente perché riguarda tutti: utenti, titolari, minatori e sviluppatori.

Oltre a smussare le modifiche alla tariffa del gas consentendo dimensioni variabili dei blocchi, suddividendo la tariffa del gas in Commissione di base e Commissione prioritaria e bruciando la tariffa di base, il London Upgrade consentirà probabilmente a ETH di continuare ad aumentare di valore rendendolo deflazionistico, tra gli altri vantaggi!

L’aggiornamento di Londra

Gli effetti principali di questo aggiornamento sono:

  • Commissioni gas più stabili e prevedibili: con la tariffa base basata sull’utilizzo dei blocchi precedenti, può variare tra i blocchi fino al 12,5%, il che rende più facile per gli utenti prevedere con precisione la quantità di gas che spenderanno. Tieni presente che questo non significa necessariamente tariffe del gas inferiori.
  • I minatori perderanno entrate: dopo l’aggiornamento, i minatori non raccoglieranno più l’intera tariffa del gas come prima, ma solo una parte della tariffa prioritaria. Anche le entrate future dipenderanno principalmente dai premi in blocco.
  • L’ecosistema inizierà a bruciare ETH: Ethereum ha lanciato un meccanismo di burn che fa rallentare rapidamente l’inflazione. Questa modifica probabilmente legherà il valore di ETH al valore dell’uso della rete.

Al 31 dicembre, cinque mesi dopo il lancio del meccanismo di masterizzazione, sono stati bruciati 1.317.700 ETH, con circa 6,22 ETH bruciati ogni minuto e 1,43 ETH per blocco.

Anche il numero di utenti che scelgono EIP-1559 come tipo di transazione sta aumentando gradualmente, dal 50% iniziale al 70%, e in media verranno bruciati circa 10.000 ETH ogni giorno.

Sebbene l’aggiornamento di Londra non riveda l’esperienza di rete e non riduca le commissioni, pone le basi per Ethereum 2.0. Ritardando la bomba di difficoltà, un meccanismo per costringere PoW a interrompere la produzione di blocchi, garantisce che i minatori possano ancora guadagnare entrate senza andare “in sciopero” con il meccanismo PoW fino a quando la catena Beacon non sarà pronta per implementare PoS.

In che modo l’aggiornamento di Londra rende deflazionistico ETH?

L’aggiornamento di Londra è stato il primo passo per rendere deflazionistico l’ETH e l’espansione di Ethereum 2.0 e Layer 2 continuerà questo sforzo. La mainnet di Ethereum completerà la fusione con Beacon nel 2022. Dopo l’aggiornamento, PoW si trasformerà nel meccanismo PoS, mentre la struttura a blocchi passerà dalla frammentazione a catena singola a quella multi-catena.

Il meccanismo PoS consente una migliore efficienza energetica e una maggiore capacità. Il TPS su Ethereum 2.0 potrebbe raggiungere da 2.000 a 3.000 e infine 100.000 TPS, risolvendo l’attuale problema di congestione.

Il meccanismo PoW verrà rimosso, il che significa che il mining, come fatto fino a quel momento, diventerà un ricordo del passato e le nuove emissioni incrementali verranno emesse solo attraverso il meccanismo PoS da 400.000 a 700.000 all’anno. Dopo l’aggiornamento di Londra, all’attuale velocità di combustione di circa 10.000 ETH al giorno, verranno bruciati circa 3,65 milioni di ETH ogni anno, molto più del numero di emissioni incrementali.

Riassumendo

Nel 2021, abbiamo visto il prezzo di ETH aumentare da $ 738 all’inizio dell’anno a $ 4.182 a maggio. Dopo un forte calo del prezzo della criptovaluta, il prezzo di ETH si è gradualmente riscaldato, raggiungendo un massimo di $ 4.826 per l’anno a novembre. Sebbene ciò sia stato favorito dalla crescita dei progetti durante l’estate della DeFi, anche il tasso di inflazione ridotto dopo l’aggiornamento di Londra ha giocato un ruolo.

Dopo il lancio di Ethereum 2.0 a dicembre 2020, i premi minerari sono stati gradualmente ridotti. Tim Beiko, lo sviluppatore di Ethereum, prevede la fusione di Ethereum 1.0 e 2.0 ad aprile o maggio 2022, dopodiché Ethereum 1.0 probabilmente svanirà e alla fine verrà abbandonato.

Con l’arrivo del meccanismo PoS, il meccanismo PoW di Ethereum 1.0 diventerà storia e presto arriverà la deflazione di ETH. Per coloro che sono rialzisti su Ethereum, il 2022 potrebbe essere un'”Estate ETH” da aspettarsi.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!