Madonna e Beeple hanno lavorato al progetto NFT “Mother of Creation” per un anno

Cosa ha fatto Beeple dopo aver venduto l’NFT più costoso della storia? Bene, ha lavorato con Madona su una raccolta di rendering digitali del suo corpo nudo con animazioni di vari oggetti che escono dalla parti intime. Tutto come NFT, ovviamente.

L’artista digitale e la cantante pop/sex symbol hanno unito le forze per lanciare l’esclusiva collezione “Mother of Creation“, che mostra tre distinti aspetti della vita ispirati alla maternità.

Una collezione NFT per celebrare la maternità

La collezione “Mother of Creation” è piuttosto esclusiva. Include solo 3 NFT in edizione singola, tutte dotate di video di Madonna che dà vita a vari aspetti essenziali dell’umanità. Il primo NFT si chiama “Mother of Nature” e si concentra sulla vita vegetale. Nel video si vede Madonna sdraiata su un lettino da laboratorio mentre dà alla luce un albero che inizia a fiorire non appena esce dal suo corpo.

La seconda NFT si intitola “Mother of Evolution” e si concentra sulla vita animale. Anche in questo caso la Madonna è raffigurata nuda e seduta in una specie di veicolo modificato nel mezzo di una città fatiscente, con le gambe aperte e molte farfalle che escono dalle sue viscere.

E il terzo NFT, intitolato “Mother of Technology”, si concentra sui progressi tecnologici e mostra Madonna (totalmente nuda, ovviamente) sdraiata nel mezzo di una foresta con una serie di millepiedi biomeccanici che escono dalla sua vagina e camminano su e giù per la sua braccia.

Twitter Crypto-Blog.IT

Una collezione unica con una buona causa dietro

Mentre gli NFT di Madonna sono a dir poco peculiari, il tema e l’esecuzione delle animazioni sono molto coerenti con lo stile che ha caratterizzato entrambi gli artisti. I rendering hanno quel tocco bizzarro tipico del lavoro di Beeple e l’erotismo non ha mai abbandonato Madonna nei suoi oltre tre decenni di carriera musicale e artistica. Tuttavia, la diva pop ha dichiarato al New York Times che la natura provocatoria dei suoi NFT non è semplicemente un capriccio:

“Non voglio mai essere provocatorio solo per il gusto della provocazione. Rappresentano la speranza. Rappresentano la tecnologia”

Per saperne di più sulla spiegazione del concetto alla base di ogni opera, puoi visitare il sito web ufficiale del progetto. Da parte sua, Beeple ha assicurato che non aveva in programma di fare collaborazioni “per molto tempo”, qualcosa che dà un tocco più esclusivo a questa collezione.

Il ricavato di questa raccolta sarà devoluto a tre diversi enti di beneficenza: The Voices of Children Foundation (che fornisce aiuti ai bambini ucraini), la City of Joy Foundation (che aiuta le vittime di violenza in Congo) e Black Mama’s Bail Out (che aiuta badanti detenuti).

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!