Per i minatori di bitcoin, a maggio, è iniziata una tendenza al sell-off di BTC siccome il prezzo è sceso al minimo degli ultimi 18 mesi. Più miner sono costretti a vendere anche per le tariffe elettriche in costante aumentano

I minatori di bitcoin stanno vendendo i loro guadagni per stare al passo con i crescenti costi operativi. Poiché i prezzi dell’elettricità continuano ad aumentare e Bitcoin segue la sua tendenza al ribasso, i minatori non possono più permettersi di HODL.

La tendenza al sell-off è iniziata all’inizio del 2022, come dimostra il grafico sopra. A quel tempo, gli esperti hanno commentato che i minatori hanno venduto i loro guadagni perché si aspettavano che Bitcoin continuasse a scendere.

Avevano ragione. Quando il 14 giugno Bitcoin ha raggiunto il minimo di 18 mesi, le attrezzature minerarie prodotte prima del 2019 hanno perso redditività.

Impossibile fare hold

I dati di Arcane Research indicano che i miner pubblici di Bitcoin ricevono circa 900 Bitcoin su base giornaliera. Tendono a trattenere il più possibile e diventano alcune delle più grandi balene sul mercato.

Tuttavia, l’aumento dei costi energetici e la diminuzione dei prezzi di Bitcoin mettono i minatori pubblici in una situazione difficile

Secondo i numeri, le società minerarie pubbliche hanno venduto il 30% delle loro produzioni di Bitcoin durante i primi quattro mesi del 2022. Marcus Sotiriou, broker di asset digitali, analista di GlobalBlock, ha commentato la tendenza al sell-off e ha affermato che il motivo principale della vendita era:

“A causa della diminuzione della redditività con l’aumento dei prezzi dell’elettricità, sono costretti a liquidare alcuni se i loro Bitcoin per coprire i costi operativi”

Un altro analista di Glassnode ha sottolineato che anche altri minatori sono stati venditori. Egli ha detto:

“I saldi dei minatori sono rimasti stagnanti rispetto al trend rialzista dell’accumulazione del 2019-21 e si sono invertiti in declino. I minatori hanno speso circa 9.000 $ BTC dai loro tesori la scorsa settimana, in calo rispetto a circa 60.000 $ BTC “

Era previsto il sell-off

Nonostante la gravità dei dati che indicano una tendenza al sell-off, gli esperti osservano che questo è solitamente il modo in cui i minatori si comportano durante i mercati ribassisti.

I minatori tendono ad accumulare nei mercati rialzisti e a vendere durante l’orso per coprire i pagamenti di interessi o pagare costi più elevati. Ad esempio, nell’ultimo mercato ribassista del novembre 2018, i minatori hanno venduto una quantità considerevole delle loro monete mentre il Bitcoin era in calo.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!