Piers Ridyard di Radix Ridyard ha trascorso più di cinque anni nello spazio delle criptovalute: dal mining sul blocco di genesi di Ethereum alla creazione di una società YCombinator

Ridyard ha trascorso più di cinque anni nello spazio delle criptovalute, passando dal mining sul blocco di genesi di Ethereum all’inizio del 2015 alla creazione e all’uscita da una società YCombinator che ha costruito software decentralizzato sulle trattative per le compagnie assicurative nel 2017.Le blockchain di livello 1 stanno vivendo una sorta di guerra interna, con artisti del calibro di Ethereum, Solana, Cardano, Elrond, NEAR e molti altri che si danno da fare su Twitter e Discord ogni giorno. Un po ‘lontano dall’azione, è Radix, un’altra blockchain di livello 1 in sviluppo dal 2018. Durante i test di quell’anno, Radix ha dimostrato 1,4 milioni di transazioni al secondo (TPS), rendendolo uno dei più veloci e scalabili.

idyard ha discusso dei suoi piani per Radix, il futuro della DeFi e del consenso pubblico e di come le criptovalute avvantaggiano gli unbanked nelle economie sottosviluppate.

La maturazione della DeFi

“Alcuni dei punti salienti della DeFi nel 2021 sono stati proprio la maturazione dello spazio. Ci sono molti progetti molto solidi che sono stati costruiti per molto tempo, come Aave o MakerDAO”

Improvvisamente abbiamo attraversato questa corsa al rialzo molto speculativa, ciò che conta è il capitale, e su come si porta capitale e liquidità nello spazio. Ora stiamo iniziando ad avere considerazioni ed utilizzi più seri. Ma come si interfaccia effettivamente con la finanza tradizionale? Come coinvolgiamo le istituzioni?

Questi sono stati anche alcuni dei punti negativi perché il panorama normativo è ancora incerto, le persone sono ancora preoccupate per ciò che farà la SEC e quale sarà il loro approccio ed ogni singolo regolatore in ogni singolo paese sta ancora cercando di capire come farlo correttamente. Credo che la nostra gente si senta un po’ così, e non è esattamente la stessa cosa del boom dell’ICO del 2017, perché è vero che c’erano enormi rialzi quando è esploso, ma non c’erano prodotti reali che ne sono usciti. Davvero poche cose sono state costruite all’epoca.

Twitter Crypto-Blog.IT

Il decentramento ai tempi di oggi

“Vogliamo il primo livello (di rete) perché fondamentalmente è quello che vogliamo per Internet. Quando è stato progettato il protocollo di Internet, è stato progettato attorno al concetto di guerra nucleare in cui intere città o continenti potrebbero essere distrutti. Ed è stato progettato per essere robusto, e noi vogliamo la stessa cosa!”

Non c’è motivo per cui non puoi avere un sistema di autorizzazioni in cima a un registro pubblico decentralizzato, in moda da aver il meglio di entrambi. L’infrastruttura su cui si basa è l’infrastruttura più sicura possibile. Ogni giorno vedo che c’è molto capitale istituzionale che vuole essere spostare nel capitale DeFi.

Per una buona ragione, c’è una carestia globale dei rendimenti, a causa della quantità di denaro che è avvenuta in termini di allentamento quantitativo, i sussidi governativi che arrivano a causa del COVID che ha colpito l’economia globale, sono molto pochi. Tuttavia, in DeFi, stiamo fondamentalmente reinventando la finanza e tutta questa innovazione sta creando opportunità di rendimento. E tutte queste istituzioni sono sedute lì e dicono: “Wow, mi piacerebbe davvero avere dei soldi lì dentro“.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!