Volevano rapinare dei Bitcoin: L’indagine è stata condotta da una task force che comprendeva ufficiali dell’FBI e della polizia dello Stato di New York

Le autorità federali statunitensi hanno arrestato e accusato due uomini di 21 anni in Virginia di aver pianificato una violenta rapina di Bitcoin del valore di milioni di dollari. I due avevano complottato per entrare nella casa di una famiglia nella contea di Westchester, New York, e costringere i suoi residenti a rivelare il codice alla chiave privata del portafoglio che pensavano contenesse BTC.

Il piano per rapinare i BTC

Secondo un comunicato del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, nel distretto sud di New York (SDNY), Dominic Pineda e Shon Morgan sono stati accusati di aver cospirato per commettere una rapina all’Hobbs Act nel cuore della notte in una casa di Irvington a New York.

“Come affermato nell’accusa, gli imputati hanno partecipato a un piano violento per irrompere nella casa di una famiglia nel cuore della notte e costringere i suoi residenti a fornire il codice a ciò che gli imputati ritenevano fossero decine di milioni di dollari in valuta Bitcoin. Grazie al lavoro dell’FBI, gli imputati saranno ora ritenuti responsabili dei presunti atti”

Gli arresti sono stati effettuati il ​​23 giugno e l’atto d’accusa è stato revocato il giorno successivo presso il tribunale federale di White Plains, SDNY. Secondo l’accusa, Pindea e Morgan si sono impegnati in una pianificazione illecita tra il 18 maggio e il 24 maggio 2020.

“PINEDA, 21 anni, di Manassas, Virginia, e MORGAN, 21 anni, di Centreville, Virginia, sono entrambi accusati di cospirazione per aver commesso una rapina all’Hobbs Act, in violazione del 18 U.S.C. § 1951, che prevede una pena massima di 20 anni di reclusione”

Gli imputati ritenuti innocenti

Tuttavia, la condanna e il quantum della punizione saranno determinati dal giudice. Tecnicamente, gli imputati sono presunti innocenti fino a prova contraria in quanto le accuse nell’atto d’accusa sono semplici accuse.

L’indagine, durata due anni, è stata condotta dalla task force per le strade sicure della contea di Westchester dell’FBI, che comprendeva investigatori di diverse agenzie, tra cui la polizia dello stato di New York, la libertà vigilata degli Stati Uniti, il dipartimento di polizia di Irvington e la task force sulla droga e l’alcol di Greenburgh.

Twitter Crypto-Blog.IT

BTC furti e truffe

Nel febbraio 2022, una giovane coppia sposata, Ilya Lichtenstein e Heather Morgan, è stata arrestata e successivamente processata presso il tribunale di Manhattan, negli Stati Uniti, per aver riciclato grandi porzioni di BTC rubate in un hack. La coppia è stata accusata di aver riciclato 119.754 bitcoin dall’exchange Bitfinex nell’agosto 2016. Il valore delle monete è aumentato da $ 71 milioni al momento del furto a oltre $ 5 miliardi al momento del loro arresto.

Si ritiene che una truffa di marketing multilivello registrata nel 2018 in India coinvolga fino a 600.000 BTC, che, anche al tasso di $ 20.000, valgono $ 12 miliardi. È interessante notare che due esperti di criptovalute assunti per assistere la polizia hanno rubato oltre 1.100 BTC nel corso delle indagini.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!