Recupero dei fondi: I titolari dei conti potrebbero essere ripagati con le loro partecipazioni in criptovalute, azioni, VGX e il debito di Three Arrows

Gli utenti di Voyager potrebbero non riavere tutti i loro fondi perché la società di prestito di criptovalute ha dichiarato bancarotta. Secondo la dichiarazione, Voyager si aspetta che i fondi dei suoi utenti vengano svalutati durante il fallimento. È improbabile che i titolari di conti ottengano un rimborso completo dei loro depositi perché la società potrebbe essere ristrutturata o venduta.

È più probabile che i titolari di conti vengano rimborsati con partecipazioni in criptovalute, azioni della società ristrutturata, debito in sospeso di $ 650 milioni da recuperare da Three Arrows Capital (3AC) e il suo token nativo VGX.

Voyager ha affermato che i suoi clienti con depositi in dollari statunitensi otterranno il deposito completo dopo aver completato un processo di riconciliazione e prevenzione delle frodi con Metropolitan Commercial Bank. La banca statunitense ha confermato che la Voyager ha un conto Omnibus; tuttavia, ha aggiunto che:

L’assicurazione FDIC non protegge contro il fallimento di Voyager, qualsiasi atto o omissione di Voyager o dei suoi dipendenti o la perdita di valore di criptovaluta o altri beni.

Nel frattempo, come riportato da Crypto-Blog.IT la borsa di Toronto ha sospeso la negoziazione delle azioni Voyager. La borsa sta attualmente esaminando se la società fallita soddisfi i requisiti per continuare a quotare.

Voyager ha mantenuto i fondi degli utenti

I documenti del tribunale hanno rivelato che Voyager non conservava le criptovalute dei suoi clienti nei singoli portafogli. Il prestatore ha mescolato gli asset in pool di asset specifici per Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH) e altri.

Il prestatore di criptovalute ha $ 1,3 miliardi di risorse crittografiche sulla sua piattaforma con istituti di credito che includono Galaxy Digital LLC, la ricerca Alameda e il trading di Wintermute. La ricerca Alameda di Sam Bankman-Fried è il secondo debitore più grande di Voyager, con un debito di 376,8 milioni di dollari.

Twitter Crypto-Blog.IT

Cosa dobbiamo aspettarci?

Gli esperti hanno affermato che gli utenti di società di prestito di criptovalute insolventi come Celsius Network potrebbero cancellare le loro partecipazioni come crediti inesigibili.Shehan Chandrasekera, contabile pubblico certificato e principale stratega fiscale di CoinTracker, ha dichiarato alla CNBC che i fondi che diventano “totalmente privi di valore e irrecuperabili” potrebbero essere cancellati. Secondo Chandrasekera:

Se i tuoi fondi diventano totalmente privi di valore e irrecuperabili, potresti essere idoneo a cancellarli come crediti inesigibili non commerciali sulle tue tasse.

Ma ciò sarà applicabile se c’è una perdita totale invece di perdite parziali. Per ora, i prelievi congelati non rappresentano una perdita totale.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!