Durante tutto il 2021, un’ampia gamma diversificata di pubblico ha versato molti soldi nel settore NFT

È difficile individuare un momento o un movimento nella storia dell’industria delle criptovalute che possa essere paragonato alla popolarità che gli NFT hanno visto l’anno scorso. L’impatto che la classe di attività relativamente nuova ha avuto è stato sia profondo che ampio, penetrando nei media mainstream e nei media tradizionali. Il successo che gli NFT hanno riscontrato nel 2021 diventa ancora maggiore rispetto ad altri settori dell’industria delle criptovalute.

La loro popolarità era così grande anche al di là dei regni dell’industria delle criptovalute, tanto che Collins Dictionary ha scelto “NFT” come parola dell’anno. Pete Humiston, manager di Kraken Intelligence ha dchiarato:

Il 2021 è stato indiscutibilmente l’anno degli NFT. Il settore è passato dalla quasi oscurità ai titoli dei giornali mainstream nel giro di pochi mesi. Non solo i nuovi arrivati ​​​​hanno riconosciuto l’attrattiva, ma anche una vasta gamma di aziende, dagli sviluppatori di videogiochi alle case di moda affermate, che hanno rilasciato i propri NFT a marchio nella seconda metà dell’anno, dando al settore il secondo vento che aiuta spiegare la sua straordinaria sovraperformance.

Il mondo degli NFT

Sebbene gli NFT siano stati la classe di attività più popolare nel 2021, il successo che hanno riscontrato non è stato costante durante tutto l’anno. L’ondata iniziale di popolarità è decollata nel primo trimestre del 2021 dopo una crescita costante negli ultimi mesi del 2020.

All’inizio dell’anno, arte e oggetti da collezione hanno dominato il mondo NFT: tutti, dalle celebrità agli artisti digitali meno conosciuti, hanno emesso i propri token non fungibili per tutto il primo trimestre. Anche le case d’aste tradizionali come Christie’s e Sotheby’s hanno sfruttato il potere degli NFT per espandere e raggiungere le loro offerte.

Secondo il rapporto Crypto-in-Review del 2021 dell’Excahnge Kraken Intelligence, gli oggetti da collezione di successo si sono diffusi nel secondo trimestre. Nel terzo trimestre, la maggior parte dell’adozione di NFT è avvenuta con NFT in-game, seguendo una tendenza macro più ampia che si concentra maggiormente sui metaversi e sui giochi basati su blockchain, ovveri i GameFi. Nella seconda metà del 2021, gli NFT sono diventati sempre più integrati nell’industria musicale, con artisti alla ricerca di nuovi modi per monetizzare la loro musica.

Entro la fine del 2021, il mercato NFT in forte espansione aveva un pubblico molto diversificato ed era composto da diversi settori distinti, tra cui arte, oggetti da collezione, DeFi, giochi, metaverse e NFT guidati dalle utility. Come riportato da CryptoSlate a dicembre, la crescita maggiore è stata osservata nel settore dei giochi, che ha visto una crescita del 70% nel conteggio delle vendite. L’aumento maggiore del valore delle vendite è stato registrato nel settore del collezionismo, che ha registrato un aumento del 59% su base annua, nonostante abbia un modesto aumento del 21% del conteggio delle vendite rispetto al 2020.

I dati di Kraken Intelligence presentano una conclusione interessante: mentre gli oggetti da collezione hanno registrato il maggiore aumento del valore delle vendite su base annua, i token di gioco hanno registrato un conteggio delle vendite molto più elevato. Ciò significa che più persone hanno adottato NFT di gioco rispetto a oggetti da collezione, ma coloro che hanno investito in oggetti da collezione lo hanno fatto con molto più denaro rispetto al 2020.

Tuttavia, concentrarsi solo sul 2021 possiamo notare uno scenario molto diverso. In termini di valore delle vendite, gli NFT di gioco hanno registrato la crescita maggiore dal primo trimestre del 2021 al terzo trimestre del 2021, con un enorme aumento del 7.302%. Entro il quarto trimestre del 2021, mentre il clamore sugli NFT nella maggior parte dei settori si è raffreddato, gli NFT metaverse e di utilità hanno continuato a crescere in valore delle vendite.

“Questo illustra il livello di interesse per l’arte e gli oggetti da collezione all’inizio dell’anno e un graduale spostamento verso il metaverso e gli NFT di utilità entro la fine dell’anno”

Questa espansione nel settore dei giochi e del metaverso ha indotto molti marchi globali a lanciare i propri NFT, giochi basati su NFT e metaversi. Nike ha lanciato Cryptokick, una piattaforma che emette NFT ad ogni acquisto di scarpe, consentendo agli acquirenti di verificare l’autenticità del loro acquisto e di conservare le proprie calzature in un armadietto virtuale. Il suo concorrente Adidas ha annunciato poco dopo che quest’anno rilascerà i suoi “rari NFT”.

Persino Louis Vuitton si è cimentato nei giochi blockchain, lanciando “Louis the Game“, un gioco di collezionismo NFT basato sull’avventura progettato in collaborazione con Beeple. Non sono solo i grandi marchi a vedere il potenziale degli NFT: musicisti, celebrità e atleti hanno colto al volo l’opportunità di diffondere i loro contenuti.

Il potenziale del settore NFT ed i problemi che deve risolvere

Mentre l’industria delle criptovalute stava cadendo a capofitto per l’approccio innovativo alla proprietà, i media erano piuttosto riservati quando riferivano sulla nuova classe di asset, concentrandosi principalmente sui prezzi scandalosi a cui venivano venduti alcuni NFT.

Ciò che i media non sono riusciti a capire sono state le implicazioni che le NFT hanno avuto su vari settori. Kraken Intelligence ha notato che gli NFT sono andati rapidamente ben oltre la semplice arte e si sono fatti strada in settori spesso controllati da intermediari con una quota maggiore di profitti e controllo sulla diffusione dei contenuti.

Poiché i token non fungibili possono essere programmati per restituire una commissione al loro creatore originale in ogni vendita, artisti e musicisti li hanno rapidamente adottati per eliminare la necessità di affidarsi a una terza parte per distribuire i loro contenuti.

“Dare potere ai creatori a livello individuale ed eliminare le barriere all’ingresso stimola una conversazione più ampia sul potere trasformativo degli NFT. Sebbene le applicazioni attuali da sole sembrino rivoluzionarie, gli sviluppi di quest’anno ci suggeriscono che abbiamo solo scalfito la superficie”

E mentre il braccio di analisi di Kraken crede che vedremo una domanda continua per la classe di attività, osserva che ci sono ancora molti problemi che il settore deve superare.

Si riferisce in particolare a hack e contraffazioni. La maggior parte delle piattaforme e delle raccolte oggi utilizza soluzioni di archiviazione dei dati che si affidano a terze parti per ospitare i dati NFT, che sono vulnerabili agli exploit. La creazione di soluzioni di archiviazione che non si affidano a terze parti creerebbe una sicurezza più solida per gli utenti e creerebbe un ecosistema più sicuro.

Anche la questione dei token contraffatti o duplicati dovrà essere affrontata per garantire la longevità del settore. Il rapporto ha individuato la crescente necessità di un solido sistema di verifica in grado di identificare NFT simili e fornire garanzie di autenticità.

Ciò significa che se lo spazio crittografico riuscirà a sviluppare queste soluzioni e introdurre misure di sicurezza più solide, potremmo assistere a un’adozione ancora maggiore.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!