Il team legale di Celsius afferma che quasi l’80% dei fondi depositati sulla piattaforma erano a propria disposizione, non degli utenti!

Dopo circa un mese di grattacapi e di problemi, come ripotarto da Crypto-Blog.IT, Celsius Network ha recentemente presentato istanza di protezione dal fallimento secondo il Capitolo 11. Nel mese che ha preceduto la finta caduta, l’accesso dei clienti ai propri fondi è stato interrotto mentre il prestatore cercava modi per rimanere a galla.

Ora, dopo la prima udienza di fallimento del 18 luglio, il team legale di Celsius avrebbe lanciato una nuova idea volta a prevenire un crollo totale: rivendicare la proprietà dei fondi degli utenti.

Not Your Keys, Not Your Crypto!

Questa linea è stata ripetuta fino alla nausea sin dai tempi di MtGox anni fa. Sfortunatamente, l’avvertimento sembra essere stato ancora una volta non ascoltato. Alcuni giorni fa, gli economisti hanno previsto che gli investitori di Celsius potrebbero essere lasciati a mani vuote dopo la fine del procedimento giudiziario, suggerendo che Celsius era meno un gestore patrimoniale e più una banca non regolamentata.

“Celsius non è un asset manager, è una banca ombra. E i depositi nelle banche non sono nemmeno patrimonio dei clienti, per non parlare di patrimonio in gestione. I termini di utilizzo di Celsius chiariscono completamente che i clienti che depositano fondi nei conti fruttiferi di Celsius stanno prestando i loro fondi a Celsius per farne ciò che volgiono a loro piacimento. Ed in caso di fallimento, i clienti potrebbero non riavere tutti i loro soldi”

Non ci volle molto perché questa previsione si manifestasse nel mondo reale. Secondo i documenti del caso giudiziario, gli avvocati della società sostengono che gran parte del divertimento

Twitter Crypto-Blog.IT

Oltre il 77% dei fondi a disposizione di Celsius

Nella sezione vendita al dettaglio delle operazioni commerciali di Celsius, vengono identificati tre segmenti chiave: il programma di guadagno, il programma di prestito e il programma di custodia. Di questi, l’ultimo è l’unica sezione in cui i fondi depositati sono dichiarati interamente sotto la competenza dell’utente che ha effettuato il deposito.

Sfortunatamente per gli utenti Celsius, la sezione di custodia rappresenta solo circa il 4% di tutti i depositi sulla piattaforma. La parte del leone è stata fatta nel programma Earn, che rappresenta un enorme 77% di tutti i depositi.

Cosa significa questo per gli utenti Celsius? Ebbene, secondo i Termini di utilizzo della piattaforma, “il titolo delle monete viene trasferito a Celsius e Celsius ha il diritto di utilizzare, vendere, impegnare e re-ipotecare quelle monete”.

Il linguaggio legale sottostante è stato utilmente spiegato dall’avvocato David Silver su Twitter, che ha criticato la difesa di Celsius e l’esitazione a definirsi chiaramente come un tipo di entità finanziaria o altro, rilevando il perno della società verso la presunta ridefinizione di se stessa come un’entità mineraria di Bitcoin che altro.

Oggi è stata l’udienza del primo giorno per il fallimento di @CelsiusNetwork. Voglio farmi una doccia dopo aver ascoltato. Celsius ha incolpato tutti tranne se stesso. Celsius ha fatto perno nel modo in cui si descrive, dall’attività bancaria degli unbanked all’essere fondamentalmente una società di mining di Bitcoin

Per ora, nessuna dichiarazione è stata rilasciata dal tribunale in merito alle pretese di Celsius nell’attuale dichiarazione di fallimento.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!