Voyager Digital ha sospeso le negoziazioni, i depositi, i prelievi ed i premi, provocando un crollo del prezzo delle azioni del 38%

Con effetto immediato, Voyager Digital ha sospeso tutte le attività, inclusi scambi, depositi, prelievi e premi. Il prezzo delle azioni della società è sceso del 38% in seguito alla notizia, mentre il suo token nativo VGX è sceso del 9%. Sebbene il trading sulla piattaforma non sia attualmente disponibile, oltre il 25% del volume di trading per VGX avviene su Binance. Al momento in cui scriviamo, il token è ancora scambiabile su Binance, Coinbase, FTX e altri.

Voyager ha recentemente ricevuto $ 200 milioni e 15.000 Bitcoin da Alameda Research per aiutare a stabilizzare la sua liquidità e coprire la sua esposizione a Three Arrows Capital. L’accordo ha portato il CEO di FTX Sam Bankman-Fried ad acquisire una proprietà dell’11% in Voyager Digital. Il prezzo medio delle azioni delle partecipazioni di SBF al momento del deposito della SEPA il 17 giugno era di $ 2,34, con il prezzo delle azioni ora inferiore a $ 0,40. Tuttavia, i documenti depositati il ​​23 giugno indicano che Alameda Ventures ha ceduto 4,5 milioni di azioni, riducendo la sua proprietà al di sotto del 10%.

La decisione di Voyager di interrompere il trading suonerà un campanello d’allarme per gli investitori a seguito della recente serie di problemi che l’exchange ha dovuto affrontare. In un comunicato stampa diffuso venerdì, lo ha annunciato il CEO di Voyager, Stephen Ehrlich

“Questa è stata una decisione estremamente difficile, ma riteniamo che sia quella giusta date le attuali condizioni di mercato. Questa decisione ci dà più tempo per continuare a esplorare alternative strategiche con varie parti interessate, preservando il valore della piattaforma Voyager che abbiamo costruito insieme. Forniremo ulteriori informazioni al momento opportuno”

In un atto di piena trasparenza richiesto dalla legge canadese, Voyager ha pubblicato i dettagli del suo bilancio al 30 giugno:

  • Asset crittografici: $ 685.373.000
  • Asset crittografici prestati: $ 1.124.825.000
  • Denaro detenuto per i clienti: $ 355.725.000
  • Cripto collaterale ricevuto/detenuto: $ 168.685.000

Per sostenere la sua esplorazione di alternative strategiche, Voyager ha assunto Moelis & Company e The Consello Group come consulenti finanziari e Kirkland & Ellis LLP come consulenti legali. Il supporto aggiuntivo sarà probabilmente utilizzato per stabilire se la sua attività è ancora redditizia dal punto di vista commerciale in futuro.

A differenza di altri exchange come Celsius e BlockFi, Voyager è una società quotata in borsa in Canada. Pertanto, ha la responsabilità fiduciaria di rilasciare aggiornamenti tempestivi su fattori che possono influenzare le partecipazioni degli investitori. Il prezzo delle azioni si è leggermente ripreso dopo essere scivolato del 38% e al momento della stampa è scambiato a $ 0,31.

Twitter Crypto-Blog.IT

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!