Wall Street prevede Bitcoin precipitare a 10K$: Solo il 40% dei 950 investitori di Wall Street intervistati vede bitcoin dirigersi verso i $ 30.000

Un recente studio condotto da MLIV Pulse ha rivelato che il 60% degli investitori di Wall Street intervistati ritiene che bitcoin  scende a $ 10.000 sia uno scenario più possibile rispetto all’asset che salga a $ 30.000. Il sondaggio ha inoltre stimato che gli investitori professionali sono più favorevoli al settore delle criptovalute rispetto agli investitori al dettaglio.

Il pessimismo regna tra gli investitori di Wall Street

L’ultimo calo del mercato delle criptovalute e gli eventi negativi che circondano il settore hanno invertito il sentimento generale. Il bitcoin, per esempio, ha sottoperformato dall’inizio dell’anno e viene scambiato sugli exchange distante dal suo picco nel 2021. Infatti, alla fine del mese scorso, il principale asset digitale ha chiuso il suo peggior trimestre in un decennio.

Tenendo presente questa tendenza al ribasso, non sorprende che il 60% dei 950 investitori intervistati di Wall Street ritenga che il prezzo del bitcoin abbia maggiori possibilità di scendere a $ 10.000 piuttosto che salire a $ 30.000.

Il sondaggio ha mostrato che le criptovalute sono un argomento altamente polarizzante tra i partecipanti. Il 28% ha affermato che le risorse digitali sono il futuro della finanza, mentre un intervistato su cinque ha dichiarato che non hanno valore.

La sfiducia generale nei confronti dell’asset class deriva anche dal fatto che il mondo al giorno d’oggi deve affrontare molteplici sfide come l’inflazione elevata, la crisi energetica e i conflitti militari. A parlare della questione è stato Jared Madfes, Partner di Tribe Capital:

“È molto facile avere paura in questo momento, non solo nelle criptovalute, ma in generale nel mondo”

Nonostante le previsioni ribassiste per bitcoin, la maggior parte degli investitori di Wall Street pensa che rimarrà l’asset più potente nel suo campo. Al contrario, il secondo più grande per capitalizzazione di mercato, Ethereum sta “perdendo il vantaggio”.

Parlando dei token non fungibili (NFT), la maggior parte dei partecipanti li ha etichettati solo come progetti artistici o status symbol. Solo il 9% pensa che gli oggetti da collezione digitali possano rappresentare un’opportunità di investimento adeguata.

Successivamente, Matt Maley, Chief Market Strategist di Miller Tabak, ha affermato che l’ascesa delle criptovalute l’anno scorso era un esempio di bolla finanziaria. A suo avviso, il prossimo evento del genere sarà incentrato su qualcosa di diverso poiché le frenesia speculativa raramente colpiscono lo stesso punto due volte.

Twitter Crypto-Blog.IT

Cosa potrebbe allontanare gli investitori?

È lecito ritenere che il declino del mercato delle criptovalute e il panico tra gli investitori siano stati alimentati da numerosi progetti al collasso e imprese in difficoltà nel settore.

L’esempio di Terra è uno dei più famosi. A maggio, la stablecoin algoritmica del protocollo, UST, ha perso il suo ancoraggio ed è precipitata molto al di sotto del target di $ 1. Poco dopo, anche il token nativo LUNA è andato in caduta libera provocando perdite spaventose per gli investitori, mentre alcuni opportunisti hanno esplorato la natura algoritmica di UST per vendere LUNA e trarre profitto dall’arbitraggio.

A giugno, la piattaforma DeFi, Celsius, ha interrotto prelievi, scambi e trasferimenti tra conti, citando “condizioni di mercato estreme”. All’inizio di questo mese, l’azienda ha licenziato 150 dipendenti, il che equivale a circa un quarto della sua forza lavoro totale.

BlockFi era un’altra entità in difficoltà che ha dovuto far fronte a diversi problemi. Il mese scorso ha licenziato il 20% del suo personale, mentre giorni dopo, lo Stato dell’Iowa gli ha ordinato di pagare una sanzione amministrativa di quasi 1 milione di dollari per non essersi registrato come piattaforma di scambio di titoli.

In mezzo all’angoscia, lo scambio di asset digitali, FTX,- e il prestatore di criptovalute, Ledn, hanno rivelato l’intenzione di acquisire BlockFi. Come riportato da Crypto-Blog.IT la scorsa settimana, l’organizzazione guidata da Sam Bankman-Fried è molto più vicina a firmare l’accordo.

Fonte

Iscriviti alla nostra news letter, perché un’email, potrebbe cambiarti la vita!